Quanto guadagnano i procuratori? Mendes paperone, Raiola solo quinto

raiola
© foto www.imagephotoagency.it

Torna di moda la polemica sui compensi dei procuratori: domina Mendes, Raiola insegue

Mai come questa estate l’argomento procuratori è stato al cento del dibattito nel mondo del calcio, italiano e internazionale. Una schiera di intermediari e agenti che hanno ruoli fondamentali nelle destinazioni dei propri assisti e spesso dirigono a piacimento le sorti del mercato. Ma il loro potere non è solo “politico”. I procuratori sono diventati una vera macchina da soldi e spesso hanno fatturati più alti di intere squadre europee. Al momento la FIFA ha imposto un regime di deregolamentazione per cui non c’è limite alla commissione che può incassare l’intermediario purchè non superi il 3% dello stipendio lordo del calciatore o del prezzo del suo trasferimento. Per questo i costi si stanno gonfiando a dismisura e il baricentro del mercato si sta spostando verso frontiere inesplorate.

Il portale economico Calcio e Finanza ha stilato una classifica dei 10 procuratori più ricchi. Al primo posto spadroneggia Jorge Mendes, che assiste Cristiano Ronaldo e Mourinho con un fatturato da 625 milioni di euro. Seguono i gruppi Stellar Football con 443, SEG con 363 e ROGON con 334 milioni. Solo quinto il tanto vituperato Mino Raiola che gestisce un giro d’affari da 333 milioni di euro.