Retroscena Morata, il Milan fu vicinissimo a chiudere l’affare

alvaro morata calciomercat
© foto www.imagephotoagency.it

Morata-Milan non fu un’invenzione giornalistica ma una trattativa intavolata per davvero tra la società rossonera ed il Real Madrid, ex proprietario del cartellino del centravanti iberico

In estate si parlò con insistenza dell’interessamento del Milan nei confronti di Alvaro Morata, prima che la società rossonera investisse a suon di milioni su Nikola Kalinic ed Andrè Silva. Nel sistema di gioco di Vincenzo Montella l’ex attaccante della Juventus sembrava perfetto, salvo poi andare a far gol per il Chelsea di Antonio Conte. Oggi, però, la FIGC ha pubblicato le commissioni pagate dai club italiani ai procuratori, compresa quella che in realtà Giuseppe Bozzo, agente dell’attaccante, non ha mai ricevuto:

«La commissione viene intascata quando la trattativa va a buon esito. Si tratta di un normale incarico che mi è stato dato dalla società, il mandato d’altronde è un atto ufficiale per operare legittimamente. Ma diventa inefficace se la trattativa poi non si concretizza. Le parti sono state davvero vicine: il Milan voleva riportare Alvaro Morata in Italia» ha dichiarato il noto agente a Sky Sport. Un gustoso retroscena su una delle più appassionanti storie dello scorso mercato. Visti i rispettivi rendimenti di Kalinic e Silva, ai tifosi milanisti resterà l’amar in bocca.