Serie A 25ª giornata: Defrel traina il Sassuolo. Pescara, è subito Zeman

caprari
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A 25ª giornata: le emozioni, i gol e le sintesi di questo pomeriggio di campionato

Serie A 25ª giornata: Pescara – Genoa (5-0)

A Pescara è subito Zemanlandia. La formazione abruzzese, che fino a oggi non aveva mai vinto sul campo, trova subito i tre punti alla prima panchina di Zdenek Zeman. Non solo: il roboante 5-0 inflitto al Genoa chiarifica il concetto espresso in campo. Non c’è stata partita. Il Genoa di Juric, totalmente fuori partita, subisce tre gol in trenta minuti: si fa male dopo 5 minuti con l’autogol di Orban, mentre al 19’ del primo tempo è Caprari a sfruttare l’assist di Biraghi e battere Lamanna con la punta. Benali al 30’ chiude la pratica dopo l’assist di Memushaj: nella ripresa (ricordiamo che i tifosi del Genoa hanno lasciato lo stadio dopo i primi 45 minuti) arriva la doppietta di Caprari per il 4-0, mentre all’86’ arriva anche il primo gol in Serie A per Alberto Cerri. Finisce 5-0, è tornato Zeman.

Serie A 25ª giornata: Sampdoria – Cagliari (1-1)

Sampdoria e Cagliari non si fanno male, anche se i blucerchiati falliscono una buona occasione per confermarsi sulla parte sinistra della classifica. Non era d’accordo, però, il Cagliari di Rastelli, passato in vantaggio con Mauricio Isla dopo appena sei minuti sfruttando l’assist di Ionita. Immediato, però, il pareggio della Sampdoria: Muriel sfonda sulla sinistra e prova a tirare, la deviazione della difesa sarda finisce sui piedi di Quagliarella che non sbaglia il tap-in e fa 1-1. Girandola di cambi e ammonizioni nella ripresa, ma il risultato non si schioda dall’1-1. Annullato un gol al Cagliari nel finale di gara.

Serie A 25ª giornata: Udinese – Sassuolo (1-2)

Defrel entra e cambia la partita. E’ questo il riassunto di Udinese – Sassuolo, match pomeridiano della 25^ giornata di Serie A alla Dacia Arena di Udine. L’Udinese passa in vantaggio dopo appena 7 minuti di gioco con Fofana che ritorna al gol sfruttando l’assist di Badu. Nella ripresa, entra Defrel al minuto 66: quattro minuti dopo il francese trova il gol dell’immediato 1-1 con assist di Pellegrini. Al 79’ Defrel si mette in proprio e disegna una traiettoria su cui Karnezis può solamente guardare e applaudire: è il gol dell’1-2, tre punti fondamentali per il Sassuolo di Di Francesco.