Sporting Lisbona, un vivaio da Pallone d’Oro

cristiano ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Lo Sporting affronterà la Juventus in Champions League con una formazione quasi totalmente “fatta in casa”: ecco il perché

Qual è il primo esempio che vi viene in mente quando si parla di settore giovanile? Esatto, La Masia del Barcellona. O al massimo i floridissimi vivai del calcio olandese, che producevano grandi talenti in quantità enormi. Oggi i tempi sono cambiati, ma c’è un altro vivaio che ha regalato tanti giocatori e ben due Palloni d’Oro al calcio: quello dello Sporting Lisbona. Il Portogallo è un paese visceralmente legato al pallone e forse solo così si può spiegare il miracolo di Euro 2016, chiuso con un titolo vinto ai supplementari dopo le delusioni degli anni precedenti. Tuttavia, il vivaio dello Sporting Lisbona – l’efficientissima Academia, come riporta “Tuttosport” – ha dato diversi giocatori alla nazionale, molti dei quali erano in campo nella finale di Parigi contro la Francia. Per sottolineare ancora di più la positiva dipendenza dalle giovanili, lo Sporting Lisbona dovrebbe presentarsi domani all’Allianz Stadium con ben otto giocatori prodotti dal vivaio per affrontare la Juventus in Champions League. I bianconeri, invece, ne avranno solo uno, Pinsoglio (Marchisio è infortunato). Com’è possibile tale copertura? Grazie a una rete estesa in termini di risorse umane, formata da 400 osservatori che monitorano il calcio in patria e quello internazionale.