Squinzi blinda il Sassuolo: «Defrel e Berardi sono nostri giocatori»

squinzi Sassuolo
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole del patron del Sassuolo, Giorgio Squinzi, sull’arrivo di Di Francesco e sulle richieste di calciomercato per Berardi e Defrel

Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo, ha rilasciato alcune dichiarazioni nell’intervista rilasciata a Tele Radio Stereo parlando dell’addio di Eusebio Di Francesco, passato dal Sassuolo alla Roma, e dell’arrivo del nuovo tecnico Cristian Bucchi. Queste alcune delle dichiarazioni rilasciate da Squinzi che ha fatto il punto sul calciomercato emiliano, a partire dalle richieste ricevute per i cartellini di Domenico Berardi e Gregoire Defrel: «Abbiamo voglia di ripartire con un allenatore giovane, con Bucchi, e siamo vogliosi di ottenere nuovi successi. Ripartiamo da lui, è un tecnico giovane in ascesa e questa è la nostra politica societaria, che si basa anche su diversi calciatori giovani come quelli che stanno arrivando dalla Roma. C’è voluto tempo per liberare Di Francesco perché c’era una clausola e in certi casi è normale che i tempi si allungano, comunque faccio un grosso in bocca al lupo al nostro ex tecnico. Sul mercato, posso dire che Defrel e Berardi sono nostri calciatori, io mi fido del lavoro di Carnevali e aspettiamo se qualcuno fosse realmente interessato. Pellegrini? E’ un calciatore dal sicuro avvenire, già nel giro della Nazionale, e ci rimarrà per molto tempo»