Connettiti con noi

Lazio News

STATS – Come sostituire Immobile: la qualità di Felipe Anderson e Pedro

Pubblicato

su

Immobile

Tutti i numeri dei sostituti di Ciro Immobile alla Lazio dopo l’infortunio per l’indicente in auto. I dettagli

L’incidente di Immobile priverà Maurizio Sarri del suo centravanti per almeno 2 partite, proprio adesso che Ciro era tornato al gol a La Spezia. Mancando un vero sostituto nel ruolo, Pedro prenderà il posto di Felipe Anderson con conseguente slittamento del brasiliano al centro. Come scrive oggi il Corriere dello Sport, «neanche il tempo di disfare le valigie per stabilizzarsi nella sua zona di riferimento, la corsia di destra (dove tra l’altro ha fatto la differenza nell’ultima partita contro lo Spezia), che il brasiliano è costretto a fare marcia indietro per posizionarsi ancora una volta al centro dell’attacco della Lazio, con l’obiettivo di non far rimpiangere Immobile». Di conseguenza, «”Pipe” ha dovuto imparare un nuovo ruolo, quello di “falsio nueve”».
Cosa dicono i numeri dello spagnolo e del brasiliano fin qui maturati nelle 30 giornate di campionato?

[footdata_sportreview matchid=”dzkuoybttnobgpkkysazggduc” src=”//calcionews24.footdata.com/snippet/players-comparison?data-from-url=1&id_a=bj2ymzuyq3zxbfjs3xrt3ss7p&id_season_a=917vbkpe5rs8mnwskj4jz7ys&id_b=d02p1ldr57bkxcpmq12vtvhsl&id_season_b=917vbkpe5rs8mnwskj4jz7ys&hideGenerali=false&hidePartite=false&hidePosizionamento=false&hideRadar=false&hideStats=false&mainTab=%5Bdata-tab%3D%27tab-footradar%27%5D” width=”600″ frameborder=”0″]

I GRANDI NUMERI – Felipe Anderson è un irrinunciabile del Comandante. Non ha saltato neanche una partita e il suo 30 su 30 corrisponde 2526 minuti in campo. Apparentemente Pedro è vicino con sole 2 apparizioni in meno, ma che sia per lo più un giocatore da far entrare in corso d’opera lo testimonia il tempo infinitamente minore in cui è stato utilizzato: 1674 minuti. Il brasiliano ha segnato 7 reti, lo spagnolo 4. E anche negli assist, 3 a 2, si fa preferire il giocatore titolare e non può che essere così date le tante occasioni a disposizioni.
FASE DI POSSESSO – Osservate con attenzione il FootRadar. Le differenze dei due insiemi sono davvero e gli indici molto alti. Col pallone tra i piedi, stiamo di due elementi di grande qualità.
FASE DIFENSIVA – Felipe Anderson lavora molto di più del compagno. Ci sono anche 5 anni di differenza a suo favore. Da centravanti magari potrà “riposarsi” un po’ (ma non è detto).
FASE OFFENSIVA – Pedro firma i gol pesanti. Felipe centra maggiormente lo specchio, ma soprattutto crea tantissimo per i compagni.
FASE AEREA – Pedro è praticamente inesistente, Anderson è andato in gol di testa contro l’Inter. Peraltro, su azione, la Lazio fa viaggiare la palla a terra, di reti per via aerea ne ha prodotte solo 3, tutte inventate dall’assistenza preziosa di Milinkovic-Savic.