Verona-Como 1-3, il gol di Marco Tardelli – 9 febbraio 1975 – VIDEO

Il 9 febbraio 1975, nel match tra Verona e Como, Marco Tardelli segna il suo primo gol documentato a livello televisivo

Il 9 febbraio 1975, nella partita di Serie B tra Verona e Como – finita 3-1 per gli ospiti – segna una rete Marco Tardelli. Oltre ad essere una delle due marcature totali nelle 36 presenze complessive con il club lombardo, che a fine stagione otterrà la promozione in Serie A, questo gol ha un significato molto particolare. Si tratta infatti del primo documentato a livello televisivo del giocatore che diventerà negli anni successivi uno dei centrocampisti più forti al mondo. Tardelli raggiungerà l’apice della sua carriera di calciatore con la conquista del Mondiale di Spagna 1982, dove sarà protagonista anche nella finale del Bernabeu segnando un gol.

Da terzino a centrocampista

Tardelli nasce come terzino destro. Infatti, in quel 9 febbraio, veste la maglia numero 2, in un’epoca in cui i numeri ancora davano indicazioni certe del ruolo dei giocatori. La grande stagione disputata con i comaschi spinge il presidente della Juventus, Giampiero Boniperti, ad acquistare il cartellino del giocatore per 950 milioni di lire, strappandolo alla concorrenza dell’Inter. Grazie alle scelte illuminanti del tecnico Giovanni Trapattoni, Tardelli passerà poi a giocare nel ruolo di centrocampista, mostrando doti incredibili che porteranno a considerarlo uno dei giocatori più moderni nel panorama mondiale, nonostante il suo fisico, almeno originariamente, non sembrasse in grado di supportare le sue grandi qualità tecniche.

I successi con la Juventus e la parentesi nerazzurra

L’esperienza decennale con la Juventus tra il 1975 e il 1985, durante la quale collezionerà 259 presenze e 35 reti, gli porterà numerosi trofei nazionali e internazionali. Tardelli, infatti, sarà protagonista della conquista di ben 5 Scudetti e 2 Coppe Italia, accompagnati dalla Coppa UEFA 1977, la Coppa delle Coppe 1984 e soprattutto la Coppa dei Campioni 1985, la prima della storia bianconera nella tragica notte dell’Heysel. Nella fase finale della sua carriera, Tardelli vestirà anche la maglia dell’Inter per due stagioni fino al 1987 senza tuttavia lasciare il segno. Tornerà nel club milanese qualche anno dopo nelle vesti allenatore, ma anche in questo caso la sua esperienza non troverà grande fortuna.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.