Dieci uomini per dieci partite: da Allegri a Pjaca, la Juve prepara il decollo

dybala allegri juventus
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus vuole la svolta definitiva dopo la sosta e si affida a 10 uomini, compreso Max Allegri. Le ultimissime notizie

La Juventus ha davanti a sé 10 impegni fondamentali, da qui a fine anno, e ha bisogno di tutti i suoi uomini ma i bianconeri possono aggrapparsi a 10 uomini d’oro per il decollo definitivo. Secondo “La Gazzetta dello Sport” i bianconeri si affideranno a 10 uomini, compreso l’allenatore Max Allegri, per la scalata. Si parte dall’uomo fondamentale: Gonzalo Higuain. Il Pipita ha trovato il gol nelle ultime 3 partite in Serie A e ha partecipato attivamente ad almeno una mar­catura (5 gol e 2 assist) in sei delle ultime 7 presenze.

Il secondo è Paulo Dybala dal quale ci si attende una sorta di resurrezione: non segna dal 25 ottobre (su azione dal 23 settembre contro il Toro) e queste 10 gare saranno fondamentali anche per lui. Il terzo è Howedes: il difensore tedesco torna a disposizione e grazie al turnover può recitare un ruolo importante così come il quarto, Claudio Marchisio. Sarà decisiva anche la gestione degli uomini e qui ‘scende in campo’ Max Allegri che dovrà far ruotare la rosa in maniera brillante e perfetta. L’uomo della svolta può essere Douglas Costa: il brasiliano ha mostrato dei miglioramenti e la Juve si attende tanto da lui.

Si riparte anche da una coppia: KhediraPjanic. I due centrocampisti hanno dato nuova linfa al gioco della Juventus e il bosniaco, in particolare, è spesso decisivo. L’alternativa di lusso invece è Blaise Matuidi. Il francese «sta zitto e corre» come ha detto il buon Max e può far rifiatare Sami e Miralem. Il totem è invece Mario Mandzukic: a lui non si rinuncia mai! Il decimo uomo? Il rientrante Marko Pjaca. Allegri stravede per lui. Il croato oggi giocherà con la Primavera, contro il Milan e il suo recupero può diventare fondamentale.