Wenger duro: «La UEFA tollera il doping»

© foto www.imagephotoagency.it

Stasera Arsenal – Dinamo Zagabria, Ademi squalificato: «Non basta»

Contro la Dinamo Zagabria stasera l’Arsenal si gioca tutto: gli uomini di Arsene Wenger, che finora nel girone di Champions League hanno conquistato la miseria di tre punti (vincendo contro il Bayern Monaco a Londra), devono assolutamente portare a casa la vittoria se non vogliono salutare anzitempo la competizione europea (sarebbe la prima volta che accade nella fase a gironi da anni a questa parte). Ieri in conferenza stampa Wenger ha parlato delle chance dei suoi, recriminando però sulla partita di andata persa a Zagabria con i croati a settembre: in campo c’era anche Arijan Ademi, giocatore che proprio in quella partita fu trovato positivo ai controlli antidoping. «La UEFA ha regole strane: il giocatore è stato punito, ma io non sono d’accordo», le parole di Wenger. Ademi è stato squalificato 4 anni.

WENGER: «LA UEFA TOLLERA IL DOPING» – «La UEFA applica le proprie pene, ma dice “Ok, hai un giocatore dopato in campo, però il risultato resta invariato”. Questo per me significa accettare il doping – le parole di Wenger, che evidentemente si aspettava una vittoria a tavolino della gara d’andata – . Le regole sono regole, le accettiamo e guardiamo in casa nostra, ma non sono d’accordo». Stasera, in ogni caso, servirà una grande gara.