Astori, emergono nuovi elementi sulla sua tragica morte

Astori, emergono nuovi elementi sulla sua tragica morte
© foto www.imagephotoagency.it

La perizia del medico legale ha evidenziato che il defunto Davide Astori soffrisse di una patologia cardiaca. Sarebbe questa la causa della morte del capitano della Fiorentina

In questi giorni si è purtroppo tornato a parlare della scomparsa di Davide Astori. Il capitano della Fiorentina è deceduto lo scorso 4 marzo nella stanza di hotel in cui la squadra si trovava in ritiro in vista della sfida di campionato contro l’Udinese. Il giocatore appena 31 enne ha lasciato un enorme vuoto nel cuore non solo dei tifosi viola ma in tutti coloro che amano il calcio e lo sport in generale. In queste ore sono trapelati nuovi elementi in merito alle cause del suo decesso che lasciano intendere che il difensore soffrisse di una patologia cardiaca. Pochi giorni fa dalla perizia del medico legale richiesta dalla procura di Firenze era arrivata la conferma che Astori molto probabilmente non fosse morto nel sonno come si pensava inizialmente. Ora sappiamo che l’accelerazione del battito cardiaco che ne avrebbe causato il decesso sarebbe dovuta ad una patologia non evidenziata dai test di idoneità sportiva.

Al momento non è possibile sapere se questa malattia potesse essere diagnostica in anticipo in modo da evitare il tragico epilogo.