Belotti vede il derby: «Il Torino può fare cose importanti»

belotti torino
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccamento al Torino, la classifica cannonieri, un provino andato male e non solo: Andrea Belotti si racconta. Le ultime dalla Serie A

Andrea Belotti è un uomo mercato ma sembra vicino alla permanenza al Torino. Il centravanti ne ha parlato e ha dichiarato: «Non mi fa impressione la clausola da cento milioni di euro perché si sa oggi come va il mercato, le cifre sono spropositate. Mi ha fatto molto piacere ricevere messaggi da bambini e famiglie che volevano la mia permanenza a Torino. Il quadro che mi hanno dato è una cosa molto importante, raffigura ogni piccolo ragazzo che esulta con la cresta. Poi c’erano una frase di ringraziamento e una bella lettera». Belotti è anche in corsa per il trono dei bomber in Serie A e a tal proposito ha detto: «Mi piacerebbe vincere la classifica marcatori, ma sono in corsa con molti giocatori forti. Non ho rosicato per la tripletta di Icardi, lui e Higuain sono in grado di segnare tre gol a gara. Per cercare di duellare con loro devo rimanere concentrato su quanto so fare, poi devo sfruttare ogni occasione perché nessuno regala nulla». Il derby si avvicina e per il Gallo c’è profumo di rivincita: «Nel derby di andata segnai l’uno a zero poi spuntò Higuain. Rispetto agli altri anni, c’era la sensazione che si poteva fare qualcosa di importante ma ci riproveremo. I difensori della Juventus sono difficili da affrontare. Chiellini sta sempre attaccato e non lascia respirare E poi anche Bonucci, altro sempre attento». Infine a Tiki Taka Belotti ha raccontato un aneddoto su un suo provino con l‘Atalanta: «Non andò benissimo. Non mi fecero sapere nulla, ma sinceramente non feci bella figura».