Bertolacci e il Milan: «Montella voleva tenermi, ora allena in Champions»

bertolacci genoa
© foto www.imagephotoagency.it

Andrea Bertolacci ora è al Genoa e ripensa a quando militava nel Milan di Montella: nessun rimpianto, ma…

Nessun rimpianto per Andrea Bertolacci: ha lasciato il Milan, ma adesso al Genoa sta bene e si sente rigenerato. Il centrocampista è stato spesso infortunato nei due anni in rossonero, ma comunque non ha rimorsi. Al Genoa si è trasferito in prestito la scorsa estate ed è tornato quel bel giocatore visto con la maglia del Lecce e sempre col Grifone nelle annate precedenti in Serie A. Adesso guarda il Milan da lontano e ripensa con affetto alla vittoria di Doha ai rigori contro la Juventus, curiosamente prossima avversaria del Diavolo in Serie A: «Il biennio al Milan mi è servito come esperienza, mi spiace solo di non avere espresso tutto il mio potenziale. Non ho rimpianti o nostalgia».

Al Milan Bertolacci ha trovato Vincenzo Montella, un allenatore che ha puntato molto su di lui, anche se poi gli infortuni lo hanno “tradito”. A Tuttosport il centrocampista dei rossoblu ha parlato del suo rapporto con l’attuale allenatore del Siviglia e ha affermato di aver avuto un discreto feeling con l’ex rossonero. Ha colto l’occasione anche per togliersi un sassolino dalla scarpa: «Montella non voleva che io partissi l’estate scorsa ma volevo giocare con continuità, lui mi ha lasciato libero di decidere. Poi non so cosa sia successo nei mesi successivi al Milan. Ora mi sembra che stia allenando il Siviglia in Champions League…».