Bologna, Malesani: “Ora abbiamo alle spalle una società  vera”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo la pausa natalizia riparte il campionato: domani il Bologna sarà  impegnato al Dall’Ara contro la Fiorentina. Una partita difficile, come ammette lo stesso Malesani durante la conferenza stampa di questo pomeriggio: “Domani non sarà  facile: di fronte avremo una squadra con quasi tutti i titolari a disposizione. Per esperienza posso dire che la ripresa del campionato giova a chi scende in campo con più testa: in queste partite conta di più la voglia dell’aspetto tattico e tecnico.” Una squadra tosta la Fiorentina, che nel campionato in corso è partita un po’ a rilento: “Il problema della Fiorentina credo sia lo stesso dell’Inter: quando un allenatore lascia un segno così forte, come hanno fatto Prandelli e Mourinho, il suo successore ha bisogno di tempo per lavorare al meglio. Mihajlovic ha molto entusiasmo: è un allenatore di grande temperamento e sono sicuro che riuscirà  a far bene.”
Parla anche del nuovo assetto societario Malesani, che è stato molto colpito dall’entusiasmo del Presidente Zanetti e di tutti i soci: “Sono davvero felice: la cosa più bella è che il Bologna si sia salvato e che possa continuare la sua avventura. Voglio ringraziare il Presidente Zanetti e tutti i nuovi soci per essere riusciti in questa impresa. Ora il Bologna ha alle spalle personaggi importanti che porteranno un valore aggiunto dal punto di vista gestionale. La città  non va delusa: il pubblico è stato molto vicino alla squadra soprattutto in questo periodo difficile, il suo calore è stato vitale per i ragazzi. Adesso, però, con l’arrivo della nuova proprietà , le aspettative sul gruppo aumenteranno: non godremo più dei bonus che ci erano stati concessi dalla critica e dai tifosi nel periodo più difficile. Con una società  solida alle spalle non ci saranno più attenuanti, come è giusto che sia. Dobbiamo essere più forti di prima e non dimenticarci che il nostro obiettivo rimane la salvezza. I ragazzi hanno dimostrato che il progetto avviato in estate era buono. Credo che la squadra vada riequilibrata: non servono grandi cambiamenti per raggiungere la salvezza. La serie A è sempre più difficile: tutte le squadre si stanno rinforzando ed è giusto che il Bologna faccia lo stesso, senza perdere elementi importanti. Visti i problemi che abbiamo dovuto affrontare quest’anno, raggiungere la salvezza sarebbe come vincere lo scudetto”.

Fonte | Bolognafc.it