Borja Valero fa il sindaco: «Io leader fuori dal campo»

© foto www.imagephotoagency.it

Borja Valero ha parlato della sua carriera e di Luciano Spalletti ai microfoni dell’Ansa, analizzando anche la stagione in corso

Un leader tranquillo. Forte della sua storia e della sua esperienza, Borja Valero gli piace avere tutto sotto controllo. Non a caso a Firenze lo chiamavano il Sindaco. Intervistato dall’Ansa, il centrocampista spagnolo ha analizzato la sua carriera e la stagione in corso con i nerazzurri; partendo dal proprio allenatore, Spalletti«Non è diverso da quello che fa vedere all’esterno. È così con tutti, un impulsivo, un temperamento a sangue caldo. E ci ha riportato a fare bene. Una realtà come l’Inter ha bisogno di un carattere forte e particolare». A 33 anni, Borja Valero interpreta una fase complessa dell’Inter, dove ha mancato la vittoria per 10 partite consecutive che non ha intaccato però la speranza di raggiungere la qualificazione in Champions e infonde serenità all’ambiente: «Ho vissuto momenti peggiori di questo. Forse ho anche un’età per sentirmi più tranquillo e provare a trasmettere calma e fiducia ai miei compagni e soprattutto ai più giovani. Io un leader? Più che altro penso di esserlo al di fuori dal campo. Poi, chiaramente, voglio essere protagonista in campo. Faccio il calciatore e non il politico».