Connettiti con noi

Hanno Detto

Buffon: «Nessuno come Allegri sa cosa serve alla Juve per risollevarsi»

Pubblicato

su

buffon parma

Gigi Buffon ha parlato ai microfoni di Sky Sport dal ritiro del Parma: queste le sue parole su Allegri e la Juve

Gigi Buffon ha parlato ai microfoni di Sky Sport dal ritiro del Parma: le sue parole.

RITORNO ALLEGRI – «Penso che la Juve, come squadra, abbia tutte le carte in regola per tornare a vincere lo scudetto. Sullo scorso anno si parla spesso di delusione nonostante la vittoria della Coppa Italia e della Supercoppa. Le aspettative però erano altre e così è rimasta addosso questa sensazione di delusione. Adesso ad Allegri chiederanno di vincere lo scudetto e nessuno come lui sa cosa serve alla Juve per risollevarsi».

ITALIA – «Chiellini e Bonucci non sono sorprese, sono punti di riferimento. Ogni Nazionale che si rispetti ha bisogno dell’esperienza, della solidità e della certezza di alcuni giocatori. Detto che per me Verratti è un campione e Jorginho è un calciatore di altissimo livello, le sorprese sono state senza dubbio Chiesa e Donnarumma».

PARMA – «Alla mia età il dubbio di essere ancora in grado di essere un giocatore di livello non lo ho. Sono sicuro di poter far bene per i prossimi 4/5 anni. Ho esperienza e non ho dubbi sulla prestazione. I dubbi ti vengono se fai una scelta che non ti scalda l’anima come dovrebbe. Questo non è quello che ho pensato quando ho scelto Parma. Questa società aveva le caratteristiche giuste per permettermi di vincere anche questa nuova sfida».

DONNARUMMA PALLONE D’ORO – «Secondo me può essere sicuramente da Pallone d’Oro. Per le qualità che ha e per quello che ha fatto vedere, Gigione deve puntare al Pallone d’Oro. Stai parlando con uno al quale a 18 anni avevano detto: ‘Si dice che potresti essere il secondo portiere più forte della storia dopo Yashin’. Io avevo risposto: ‘Ma perché il secondo dopo Yashin? Chi ha detto che non posso essere il più forte?’. Quando sei giovane l’obiettivo deve essere quello di non accontentarsi e puntare sempre al massimo. Gigio deve fare sicuramente questo».

RITORNI ALLENATORI IN SERIE A – «Mi sarebbe piaciuto vedere anche Conte in questo pentolone. Sarebbe diventato un campionato esplosivo. Invece non c’è più e mi dispiace. Sarà un campionato che farà parlare di sé, in campo e anche fuori. Questo fa sì che la nostra Serie A diventi più interessante e ritorni sotto i riflettori: questi personaggi hanno un carisma talmente spiccato che non possono che far bene al nostro campionato».

Advertisement