Chiesa svela: «Grazie Napoli e Inter ma resto a Firenze. Bernardeschi? Lo sento ancora»

Iscriviti
chiesa pioli
© foto www.imagephotoagency.it

Il giocatore della Fiorentina, Federico Chiesa, ha parlato tra presente e futuro. Ecco le dichiarazioni del giocatore viola

Ha firmato il rinnovo fino al 2022 da poco e ha giurato amore alla Fiorentina. Federico Chiesa è il simbolo della nuova Fiorentina e vuole proseguire la sua avventura a Firenze ancora per tanti anni, nonostante le lusinghe di Napoli e Inter: «Ringrazio il presi­dente del Napoli e Spalletti – dice a “La Gazzetta dello Sport” – I lo­ro elogi mi lusingano, vuol dire che sto facendo bene. Devo con­tinuare così. Ho appena firmato il contratto e mi immagino un lungo percorso in viola. Però in questo momento l’unico pensie­ro è di disputare una bella parti­ta con la Lazio. Ho ancora tanto da crescere e dimostrare». Il giocatore ha poi parlato dei motivi che lo hanno spinto a rinnovare con i viola: «Perché ho rinnovato? Perché la Fiorentina ha puntato su di me negli ultimi 10 anni. E perché c’è un progetto interes­sante. Mio padre ha alzato una Coppa con la maglia viola. An­che a me piacerebbe vincere una Coppa con la Fiorentina».

Il giocatore della Fiorentina ha poi parlato dei giovani talenti italianiattenzione a Cutrone e Barella»), dei suoi idoliseguo Griezmann e Di Maria»), della Nazionalela maglia azzurra è un sogno ma io penso all’Europeo Under 21»), dello Scudettolotteranno Juve, Napoli e Inter») e del suo rapporto con Bernardeschi, passato alla Juve: «Ci sentiamo spesso al telefono. Bernardeschi non è ancora di­ ventato un giocatore decisivo nella Juventus, ma sono sicuro che diventerà un campione. E’ un grande prospetto del calcio italiano». Chiosa finale sul progetto viola e su papà Enrico: «Quest’anno la società ha aper­to un nuovo ciclo. Siamo giova­ni, abbiamo voglia di emergere. Non dobbiamo avere obiettivi fissi. Mio padre? Abbiamo una cosa in comune: ingobbirmi quando scatto. Spesso riguardo i video con i suoi gol. È stato un grande».