Conte ‘risponde’ ai senatori: «Ci alleniamo il 70% in meno di un anno fa»

matir conte chelsea
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte risponde in conferenza stampa dopo le critiche dei senatori del Chelsea filtrate dalla stampa britannica

Non è un bel momento per Antonio Conte ed il suo Chelsea. La formazione londinese è staccata di 9 punti dal Manchester City capolista in Premier League e il pari in Champions contro la Roma ha rinforzato il fuoco nemico nei confronti del tecnico italiano. Messo sotto scacco dalla critica, secondo cui Conte sarebbe finito nel mirino dei senatori della squadra per gli allenamenti troppo duri alla base dei tanti infortuni della rosa di questo periodo, il tecnico ha risposto così: «Allenamenti troppo duri? Onestamente penso che stiamo lavorando il 70% in meno rispetto allo scorso anno. Ho i miei stessi metodi, ma i carichi di lavoro sono nettamente inferiori. Forse per questo motivo abbiamo problemi, quando si gioca ogni tre giorni è impossibile lavorare sull’aspetto tattico e fisico» le parole rilasciate oggi in conferenza stampa.

Conte ‘risponde’ ai senatori: «Ci alleniamo il 70% in meno di un anno fa»

Prosegue ancora Conte nelle dichiarazioni alla vigilia del match di Premier League contro il Watford: «Stiamo prestando meno attenzione a ogni dettagli. Sono felice per l’impegno messo in campo da tutti i miei calciatori ma se mi chiedete delle ultime due sconfitte ed un pareggio nessun allenatore può essere felice. Questa squadra ha perso un sacco di grandi giocatori che hanno fatto la storia di questo club, abbiamo cambiato cinque giocatori. Stiamo cercando di ripetere qualcosa di importante. Faremo di tutto per vincere la partita di domani contro il Watford, è importante vincere e stiamo lavorando per cercare di farlo».