Conte: «Chelsea, attento: la pioggia di Perugia e il 5 maggio insegnano!»

conte chelsea
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Conte ha raccontato parte del suo passato alla Juventus, tornando sulla sconfitta di Perugia, sul ‘5 maggio’ e non solo. Le ultimissime notizie

Antonio Conte, allenatore del Chelsea, ha sorpreso tutti al suo primo anno in Premier League. Il tecnico italiano, dopo le esperienze con Juventus e Nazionale, è volato in Inghilterra, accettando l’offerta di Abramovich. L’allenatore ha raccolto i cocci dell’ultima gestione Mourinho e ha rivitalizzato la formazione londinese che ora è prima in classifica ed è la favorita per vincere la Premier. Occhio però alle gufate. Il tecnico invita i suoi giocatori a non mollare, ricordando il suo passato bianconero: «Con la Juventus ho dei brutti ricordi. Ricordo l’anno in cui abbiamo perso lo Scudetto a Perugia. Allora la Lazio ci recuperò 7-8 punti in 6-7 partite e poi perdemmo il campionato all’ultima gara contro il Perugia. Ricordo molto bene quella sfida, ero il capitano. Dopo quella partita dovevo andare all’Europeo con la Nazionale e non ho dormito per sei giorni perché per me perdere quel titolo è stato uno shock. In un’altra situazione invece, sempre alla Juventus, ho vinto lo Scudetto in rimonta, recuperando 8 punti, vincendo poi il titolo all’ultima giornata grazie alla nostra vittoria in casa dell’Udinese e alla contemporanea sconfitta dell’Inter in casa della Lazio, il 5 maggio. Non sono sorpreso e ho sperimentato questa situazione per questo continuo a ripetere che ci sono ancora 13 partite e 39 punti. Dobbiamo fare almeno 32 punti per vincere il titolo».