Crotone: in settemila allo stadio per un’iniziativa di beneficenza

crotone tifosi
© foto www.imagephotoagency.it

Il Crotone è stato protagonista oggi di una bella iniziativa di beneficenza per la ricostruzione di un campetto di calcio

Serie A in pausa per l’ultima sosta Nazionali della stagione. Così tra partitelle interne e amichevoli con formazioni dilettantistiche, balza all’occhio la bella iniziativa portata avanti dal Crotone questa mattina allo Scida. In campo i giocatori pitagorici e una Rappresentativa del mondo della giustizia e delle forze dell’ordine. Due squadre miste e tre tempi da 15 minuti per regalare spettacolo e emozioni ai presenti. Un evento voluto fortemente dalla societa’ rossoblu’ che ha raccolto l’invito del presidente dell’associazione “e’… solidarieta'” Maurizio Principe, e del presidente onorario, il giudice Raffaele Lucente, che e’ servito per raccogliere fondi al sostegno del progetto per la ricostruzione del campetto di calcetto della Parrocchia San Domenico.

Tanti gol e divertimento ma soprattutto ottima cornice di pubblico con circa 7 mila persone sugli spalti. Steward e hostess d’eccezione per l’evento, con i ragazzi di “Diversi ma uguali kr” che, in occasione della settimana mondiale della sindrome di down, hanno preso parte all’iniziativa. Il presidente del Crotone, Gianni Vrenna ha così commentato la gara di beneficenza: «Oggi e’ stata una bellissima giornata di festa e sport nel nome della solidarietà. E’ stata una mattinata emozionante ed e’ stato fantastico vedere cosi’ tanti ragazzi sugli spalti». Gli fa eco il giudice Lucente: «Abbiamo trovato massima disponibilita’ da parte del presidente Vrenna per organizzare questa iniziativa, abbiamo coinvolto le scuole e abbiamo raccolto numerosi fondi, utili per la ricostruzione del campetto». In conferenza e’ intervenuto anche mister Zenga: «Sono iniziative che vanno sempre sostenute con grande passione e attenzione. Oggi c’e’ stata una grande partecipazione da parte di tutte le scuole che hanno portato tanto entusiasmo, positivita’, sorrisi, e’ bello vedere cosi’ tanta solidarieta».