Connettiti con noi

Focus

De Paul, è ora di spiccare il volo: quale squadra lo prenderà in estate?

Pubblicato

su

De Paul

L’estate ormai alle porte sarà quella che porterà Rodrigo De Paul lontano da Udine: quale squadra lo prenderà nel prossimo calciomercato?

Rodrigo De Paul fa il bello e il cattivo tempo a Crotone e regala alla sua Udinese l’ “aritmetica” salvezza. Da incorniciare gli 89′ minuti dell’argentino, autore di una doppietta con la quale ha deciso il match, che hanno ribadito ancora una volta come sia pronto per una qualsiasi big italiana (e anche alcune estere). Da censurare – invece – gli ultimi scampoli di gara: l’entrataccia a gamba tesa su Molina era meritevole di cartellino rosso e sono proprio questi gli atteggiamenti che De Paul deve limare per arrivare alla maturazione completa e convincere la sua prossima squadra ad aprire il portafoglio e fare l’investimento su di lui.

Sul futuro del fantasista argentino si è espresso anche Luca Gotti nel post partita: «Andrà via? Non posso saperlo io, sono questioni di mercato. Lui è a Udine da 5 anni e ha espresso valori che si alzano sempre. Il ragazzo ha fatto una sua crescita, noi due siamo affini su come vediamo le cose e questo ci facilita nel nostro rapporto».  Sembra ormai chiaro che la prossima estate sarà quella che porterà De Paul lontano dalla “sua” Udine, ma quale squadra (italiana o estera) può permettersi e accogliere l’attuale capitano dell’Udinese?

In Italia gli estimatori non mancano: Inter e Juventus sono in prima fila e dietro ci sono Milan, Roma e l’ambiziosa Fiorentina di Commisso. Ma i club italiani devono guardarsi anche dalla ricchissima concorrenza estera: Paris Saint-Germain e Real Madrid hanno avanzato timidi sondaggi per De Paul e la loro potenza economica è infinitamente superiore a quella italiana. Le pretendenti non mancano e l’argentino calzerebbe a pennello in quasi tutti i moduli con cui giocano le squadre sopracitate. Forse il vestito migliore sarebbe il nerazzurro dell’Inter di Antonio Conte: De Paul sarebbe la mezz’ala ad hoc per il tecnico che potrebbe alternarla ad Eriksen. Ovviamente questi sono tutti discorsi prematuri ma una certezza c’è: per Rodrigo De Paul è l’ora di spiccare il volo.