Douglas Costa perso tra infortuni e gialli: la tensione continua

Douglas Costa perso tra infortuni e gialli: la tensione continua
© foto www.imagephotoagency.it

Dopo Dybala, anche Douglas Costa può diventare un piccolo caso bianconero. I rapporti con la società non sono idilliaci

Momento non particolarmente tranquillo e brillante per Douglas Costa. Il brasiliano della Juventus sta attraversando la sua seconda crisi da quando è in Italia. Lo scorso anno andò tutto bene, il giocatore, a suon di prestazioni si è guadagnato il ruolo di ‘dodicesimo uomo’, pronto a entrare in corsa per spaccare le partite. Allegri gli ha dato maggiore fiducia a inizio stagione ma Douglas alla quarta giornata è incappato in un brutto errore con lo sputo a Federico Di Francesco in Juve-Sassuolo. Dal Sassuolo a Sassuolo. Il bianconero non sarà in campo per infortunio e sta vivendo un’altra settimana travagliata.

Prima l’infortunio, poi l’incidente e infine la sua presenza alla festa di Neymar che non sarebbe piaciuta alla dirigenza. Come se non bastasse è arrivato anche il like, poi eliminato, a una notizia di mercato che lo riguarda (presunta offerta dello United). Allegri ne ha parlato così: «Douglas Costa è strano. Ha iniziato la stagione molto bene, poi ha fatto quella cavolata contro il Sassuolo, ha preso 4 giornate, si è infortunato, è rientrato in condizionene e ha avuto un mezzo infor­tunio domenica. Poi lunedì… quella è vita privata. Sono ra­gazzi e a loro lo dico sempre che devono essere bravi a ge­stirsi dentro e fuori dal campo. Hanno tempo per divertirsi ed è giusto che lo facciano, ma de­vono essere bravi a gestirsi». Alla Juve questa sua gestione non è piaciuta. La tensione con la società continua.