Dybala cuore d’oro: incontro con Martina, bimba sfuggita all’attentato di Barcellona

dybala
© foto www.imagephotoagency.it

L’attaccante della Juve dimostra di essere molto sensibile. Incontro tra Dybala e Martina, bimba salva nell’attentato di Barcellona

Paulo Dybala è un grande campione in campo ma soprattutto fuori dal campo. L’attaccante della Juventus, nei suoi primi anni di carriera, ha dimostrato di essere molto sensibile ai problemi della gente. Martina Tealdi, bimba di 11 anni che vive a Fossano, nel Cuneese, lo sa benissimo. Il 17 agosto scorso Martina si trovava a Barcellona con mamma Serena, papà Nadio e la sorella maggio­re Asia. Il motivo? Viaggio di piacere prima dell’arrivo della Juventus, impegnata poche settimane più tardi al Camp Nou per l’incontro di Champions League. La famiglia Tealdi si trovava sulla Rambla, a pochi metri dal furgone che ha seminato morte attorno: la fol­la ha calpestato solo Martina, fratturandole una clavicola.

La famiglia Tealdi aveva sempre scelto Nizza come meta per le vacanze. L’anno scorso avevano ‘scampato’ la strage sulla Promenade Des Anglais posticipando le ferie di una settimana. Stavolta avevano scelto di cambiare posto ma si sono trovati nel posto sbagliato al momento sbagliato. Martina tifa Juve e pochi giorni più tardi ha ricevuto il sostegno della società bianconera e anche una maglia del suo idolo, Paulo Dybala. Ieri invece è avvenuto il tanto atteso incontro tra Paulo e Martina, durante un allenamento aperto ad alcuni tifosi. Niente di organizzato, una foto e quattro chiacchiere a sorpresa. Una sorpresa che può riportare Martina alla normalità. A riferirlo è “La Gazzetta dello Sport“.