Connettiti con noi

Milan News

Empoli – Milan (1 a 4): pagelle e tabellino

Pubblicato

su

Suso Milan

Serie A 2016/2017, 14^ giornata: Empoli – Milan. Risultato, formazioni ufficiali, pagelle e tabellino, info streaming e probabili formazioni

Empoli – Milan 1-4: tabellino

MARCATORI: Lapadula (M) 15’, Saponara (E) 17’, Suso (M) 62’, Costa (E) 64’ aut., Lapadula (M) 78’
AMMONITI: Romagnoli (M), Kucka (M), Krunic (E), Bonaventura (M), Bellusci (E)
ESPULSI:
ARBITRO: Gianpaolo Calvarese (Teramo)

Empoli – Milan: pagelle e sintesi

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 5.5; Veseli 5.5 (al 68’ Zambelli 5.5), Bellusci 5, Costa 4.5, Pasqual 4.5; Krunic 6.5 (al 68’ Tello 5.5), Dioussé 5, Croce 6; Saponara 6.5; Marilungo 6 (al 75’ Gilardino s.v.), Maccarone 5. A disposizione: Pelagotti, Pugliesi, Barba, Cosic, Dimarco, Mauri, Buchel, Pucciarelli, Pereira. Allenatore: Giovanni Martusciello

MILAN (4-3-3): Donnarumma 6; Abate 7, Gomez 6, Romagnoli 6, De Sciglio 5.5; Fernandez s.v. (al 10’ Kucka 7), Locatelli 6, Pasalic 6.5 (al 79’ Niang s.v.); Suso 8, Lapadula 8 (all’84’ Poli s.v.), Bonaventura 7. A disposizione: Plizzari, Gabriel, Antonelli, Paletta, Ely, Zapata, Honda, Sosa, Luiz Adriano. Allenatore: Vincenzo Montella

EMPOLI – IL MIGLIORE

Saponara 6.5: Primo tempo da assoluto protagonista: elargisce assist agli attaccanti, segna la rete del momentaneo pareggio che quantomeno illude il popolo toscano, il più classico dei gol dell’ex, sbaglia tanto essenzialmente sul finale di tempo. Due occasioni che gridano vendetta e che pesano psicologicamente su una ripresa al contrario giocata da spettatore.

EMPOLI – IL PEGGIORE

Pasqual 4.5: Il confronto con Suso è oggettivamente impietoso: non lo prende praticamente mai, neanche lo vede. Lo spagnolo fa quel che vuole, l’esterno toscano finisce con il vivere una gara da incubo ed è il segnale più evidente di una difesa in piena crisi d’identità. Più che sul dato, in termini di movimenti e letture delle situazioni di gioco.

MILAN – IL MIGLIORE

Suso 8: La Serie A ha un nuovo protagonista, che si iscrive a pieno titolo tra i migliori esponenti per talento e capacità risolutiva: Suso è un’iradiddio. Innanzitutto non si ferma un attimo: te lo ritrovi ovunque, sbuca in ogni fattispecie di gara, ha la capacità e l’intelligenza di rendersi costantemente funzionale. Un gol, ancora bellissimo, due assist, di altrettanto pregevole fattura. E’ il fattore di questo Milan, il valore aggiunto di Montella: classe ’93, ha margini di completamento che ne delineano un profilo potenzialmente spaziale. Un unico appunto: nonostante i due assist, in più di un’occasione è apparso un tantino egoista.

MILAN – IL PEGGIORE

De Sciglio 5.5: Fondamentalmente commette un unico errore, che però rischia di costare caro al Milan in un campionato che comunque non ti consente un margine di errore chissà quanto ampio: si lascia saltare secco da Marilungo in occasione dell’immediato pareggio dell’Empoli, quasi disinteressato all’azione. Cresce con lo scorrere dei minuti e si attesta sul suo usuale rendimento: ma l’errore resta.

 

EmpoliMilan 1-4, ulteriore conferma da parte degli uomini di Montella su bontà ed ambizioni di questa squadra: poco importa quel che succede fuori dal campo, closing o non closing, ed è questo l’enorme merito da riconoscere al tecnico rossonero. Male i toscani: troppo deboli difensivamente dopo un primo tempo sufficiente.

PRIMO TEMPO – La prima chance è dell’Empoli: sbaglia il Milan in disimpegno, ne approfitta Krunic che fa qualche metro palla al piede prima di servire Maccarone libero di battere a rete, si salva come può la retroguardia rossonera. Risposta al 4’ minuto: il solito Suso crea la prima chance per gli ospiti, Skoruspki disinnesca la battuta con i pugni. Al 6’ scarico di Croce per Saponara che si libera e calcia con potenza, Donnarumma stavolta è ben appostato e non si lascia ingannare. Al 12’ è Pasqual a provarci dalle media distanza sugli sviluppi di un’azione confusa: nulla di fatto. Il vantaggio del Milan arriva al 15’ minuto: break del subentrato Kucka e scarico su Suso, il cross dello spagnolo è perfetto e Lapadula fa centro con una conclusione perfetta da centro area. Neanche il tempo di respirare ed arriva immediato il pareggio: Marilungo fa secco De Sciglio e crossa in area toscana, retroguardia rossonera schierata male, l’uscita di Donnarumma a valanga lascia il pallone in zona Saponara che non sbaglia e sigla il più classico dei gol dell’ex. Chance per il vantaggio al 23’ per i padroni di casa: sbaglio di Locatelli in disimpegno – Milan quest’oggi disattento – ed azione orchestrata da un ispirato Saponara, assist perfetto per Maccarone che sceglie la soluzione a giro, imprecisa. Milan pericolosissimo al 32’: azione di sfondamento, irrompe Abate che manda all’angolino ma l’Empoli si salva in corner, sugli sviluppi buona parata di Skorupski sulla botta di Suso, al 34’ è Saponara ad armare il sinistro ma senza precisione, dopo un istante lo stesso spreca clamorosamente a tu per tu con Donnarumma vanificando l’eccellente assist di un super  Krunic. Azioni da una parte e dall’altra: al 38’ Skorupski salva sulla beffarda punizione di Bonaventura, all’intervallo si va su un sostanzialmente giusto risultato di 1-1.

SECONDO TEMPO – Si riparte dall’unica sostituzione adottata forzatamente da Montella in avvio di gara: Kucka in luogo dell’infortunato Fernandez, alla prima e sfortunata gara da titolare in maglia rossonera. Prima chance per l’Empoli al 6’ minuto: il diagonale di Saponara è stoppato da Abate, sul tap-in Marilungo calcia ma è attento Donnarumma. Al 12’ De Sciglio prova a riscattare l’errore del primo tempo in occasione del vantaggio toscano con un tiro a giro da posizione interessante, il pallone termina alto. Al 16’ Pasalic arma il suo sinistro, piazza il piattone ma manca la necessaria precisione. Uno-due terrificante del Milan: al 17’ minuto azione tutta sulla destra, scarico di Lapadula per Abate che a sua volta serve Suso, lo spagnolo è in stato di grazia e manda alle spalle di Skorupski con un piattone preciso. Al 19’ minuto Bonaventura si mette in proprio e salta mezza difesa empolese, cross in piena area di rigore avversaria, Costa nel tentativo di allontanare manda nella propria porta. Empoli ovviamente tramortito dalle ravvicinate sberle rossonere: al 30’ Maccarone non inquadra la porta, al 33’ il Milan cala il poker sull’asse Suso – Lapadula, assist dello spagnolo e diagonale vincente del centravanti. Una traversa di Maccarone e poco altro: passa il Milan con un roboante 1-4.

IL MILAN DA GRANDE – Prima frazione di gara molto interessante: il Milan mostra la solita vitalità nonostante qualche errore di troppo in fase di disimpegno, rispetto agli standard di questo brillante avvio di stagione. L’Empoli però, come in occasione dell’immediato pareggio, si prende il merito di rispondere colpo su colpo alle offensive rossonere: ne beneficia un ritmo di gara altissimo. Il Milan di Montella però la vince con la consapevolezza delle grandi: accelera quando deve accelerare, ossia nel momento cruciale della gara ed ha la meglio su un avversario palesemente inferiore. Guidato da un Suso da urlo.

Empoli – Milan: formazioni ufficiali

Recupera Romagnoli e va in campo dal primissimo minuto, spazio per Fernandez in mediana, gioca Bonaventura e non Niang. Novità anche nell’Empoli: l’infortunato dell’ultima ora è Pucciarelli, al suo posto fiducia a Marilungo.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussé, Croce; Saponara; Marilungo, Maccarone. A disposizione: Pelagotti, Pugliesi, Barba, Zambelli, Cosic, Dimarco, Mauri, Gilardino, Tello, Buchel, Pucciarelli, Pereira. Allenatore: Giovanni Martusciello

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Gomez, Romagnoli, De Sciglio; Fernandez, Locatelli, Pasalic; Suso, Lapadula, Bonaventura. A disposizione: Plizzari, Gabriel, Antonelli, Paletta, Ely, Zapata, Honda, Poli, Kucka, Sosa, Niang, Luiz Adriano. Allenatore: Vincenzo Montella

Empoli – Milan: probabili formazioni e pre-partita

EMPOLI, MACCARONE: “Servono i gol, ma è un’annata particolare: rispetto alla scorsa stagione siamo meno precisi e fortunati negli ultimissimi metri, vogliamo la svolta”.

MILAN, LOCATELLI: “Devo migliorare tanto, sono felice di quanto sto realizzando ma devo migliorare partita dopo partita. Altro che veterano, sto giocando con continuità ma ovviamente non lo sono affatto”.

L’Empoli per uscire dalla crisi in cui si è cacciato in questo frustrante avvio di stagione, il Milan al contrario per confermare tutti i segnali positivi emersi nella conquista dell’attuale secondo posto, se vogliamo reale novità della stagione in corso. Le scelte di Giampaolo: Costa e Bellusci tandem centrale difensivo, Krunic e non Buchel in mediana, non c’è spazio per Gilardino in avanti. Nel Milan tiene banco il ballottaggio tra Niang e Bonaventura per un posto nel tridente offensivo.

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Veseli, Costa, Bellusci, Pasqual; Croce, Dioussé, Krunic; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. A disposizione: Pelagotti, Pugliesi, Barba, Zambelli, Cosic, Dimarco, Mauri, Gilardino, Tello, Buchel, Marilungo, Pereira. Allenatore: Martusciello.
MILAN (4-3-3): Donnarumma; Abate, Paletta, Gomez, De Sciglio; Kucka, Locatelli, Pasalic; Suso, Lapadula, Niang. A disposizione: Plizzari, Gabriel, Antonelli, Ely, Zapata, Bonaventura, Honda, Poli, Fernandez, Sosa, Luiz Adriano. Allenatore: Montella.

Empoli – Milan Streaming: dove vederla in tv

Empoli – Milan sarà in diretta televisiva sia su Sky che su Mediaset Premium. Sarà inoltre disponibile il servizio di streaming su tablet e pc per gli abbonati sia di Sky, e quindi su SkyGo, che di Mediaset, dunque su Premium Play. La gara inizierà alle 20.45 e in entrambi i casi è previsto sia il pre che il post partita in diretta.