Esclusiva, D’Amico: “Giovinco, grande stagione. La Nazionale non è un caso”

© foto www.imagephotoagency.it

Come dobbiamo giudicare la stagione di Sebastian Giovinco: il fantasista de Parma finora ha segnato 5 gol in 24 partite di campionato (1884′ giocati) ed ha collezionato 2 presenze in Coppa Italia. Alcune volte ha fatto la differenza, altre invece è stato deludente ma il 2011 di Giovinco è da considerarsi finora positivo, anche perchè lo scorso 9 febbraio l’ex Juve si è tolto la soddisfazione di essere convocato da Prandelli in Nazionale. Con un po’ più di continuità  (ma non in zona gol, visto che la stagione migliore dal punto di vista realizzativo è quella dei 6 gol in 35 presenze con l’Empoli, traguardo non distante), Giovinco può davvero esplodere definitivamente? Lo abbiamo chiesto al procuratore, Andrea D’Amico, che ha rilasciato queste dichiarazioni: “Mi sembra che Giovinco stia facendo molto bene, oltre a segnare, ha dato diversi assist ai compagni e la coppia con Amauri è ben assortita. Sono soddisfatto del suo rendimento, ovviamente lui vuole migliorare perchè è una persona molto ambiziosa, non si accontenta mai e questo per me è un grande pregio. Vuol dire che non si siede, aspettando gli eventi, ma lotta per migliorarsi. Per me è un grande giocatore, la convocazione in Nazionale non è un caso: Prandelli lo conosce bene, mi sembra che l’abbia chiamato subito, quando è iniziato il nuovo progetto, quello che prevede i giovani di grande talento. Il futuro di Giovinco? Per ora sta bene a Parma, ma adesso è presto per parlare di futuro visto che c’è una salvezza da conquistare. Vedremo alla finedel campionato”.