Fabbricini annuncia: «Nuovo ct? Decisione entro giugno»

© foto www.imagephotoagency.it

Il commissario Figc, Roberto Fabbricini, fissa una dead-line per la nomina del nuovo ct della nazionale italiana

Il commissario Figc, Roberto Fabbricini, torna a parlare ai microfoni di RMC Sport, toccando diversi temi partendo dall’anno zero della nuova Nazionale, questa sera contro l’Argentina: «Le premesse sono quelle che conosciamo. Si parte da Manchester, sicuri che faremo bene. Questo è un bellissimo gruppo, concentrato e motivato, li ho visti sereni. Questa non è un’amichevole, sia per loro ma anche per noi che vogliamo fare bene. Ho ricordato ai ragazzi che tutti hanno obiettivi con i rispettivi club, ma sono convinto che nessuno penserà a questo. È una squadra di bravi ragazzi, abbiamo davanti un paio di impegni complicati ma hanno tutti molta voglia».

Sulla nomina del nuovo ct e le speranze che ha Di Biagio di continuare ad essere il commissario tecnico della Nazionale: «CT? Di Biagio ha una serenità incredibile, è motivatissimo, è un vero professionista. Con lui non abbiamo accennato nessun discorso sul futuro, ne parleremo. Da due mesi stiamo pensando alle scelte da fare, ma le persone che stiamo monitorando hanno tutte impegni contrattuali al momento. Ci vuole calma, non escludiamo nessuno, la scelta sarà buona e serena. All’estero apprezzano i nostri allenatori più che i giocatori. Non abbiamo mai pensato a un CT straniero, la panchina azzurra deve essere di un italiano. La scelta avverrà prima dell’inizio della prossima stagione, non so se prima della partita con la Francia a giugno. Dipenderà dalle disponibilità che avremo e da queste 2 partite. Senza togliere nulla a chi sta lavorando adesso, la Nazionale è un patrimonio dello sport italiano e dobbiamo cercare il meglio. Se questo meglio verrà fuori da queste partite bene, altrimenti faremo altri pensieri con grande serenità. Voglio che ci sia senso di appartenenza».