Anderson può lasciare subito la Lazio, ma occhio al ribaltone

felipe anderson
© foto www.imagephotoagency.it

Felipe Anderson al bivio: o parte (e può farlo subito, in Russia o Brasile o Cina) o rimane alla Lazio e rientra nel progetto di Inzaghi. Le ultime tra calciomercato e ribaltoni

Sono due le strade di fronte a Felipe Anderson in questo momento. La prima è un addio alla Lazio, la seconda è un clamoroso dietrofront. Per quanto riguarda il calciomercato, Anderson potrebbe lasciare già adesso a febbraio, perché le trattative sono ancora aperte in alcune parti del mondo. Si può fare mercato in Cina, in Russia e anche in Brasile. Lotito lo valuta quaranta milioni di euro, ma potrebbe darlo in prestito fino a giugno e po valutare come muoversi. Un trasferimento a titolo temporaneo in Brasile stuzzica molto Anderson.

Dall’altra parte c’è un trasferimento a luglio o, ipotesi ancora più estrema, la pace con la Lazio. Anderson ha litigato con Inzaghi e rotto con la dirigenza, vuole giocare di più e al momento è pure fuori rosa. Un ribaltone è possibile, Anderson potrebbe chiedere di essere reintegrato ma dovrebbe mettere da parte l’orgoglio. Il suo amico ed ex compagno di squadra Keita visse una situazione simile, anche se era certo della maglia da titolare. Anderson potrebbe chiedere scusa; difficile, ma non impossibile.