Connettiti con noi

Genoa News

Genoa, Blessin: «Giocato da squadra scolastica. Salvezza? Ci crediamo»

Pubblicato

su

Alexander Blessin, allenatore del Genoa, ha commentato la sconfitta subita nel derby contro la Sampdoria: cosa ha detto

Alexander Blessin, allenatore del Genoa, ha commentato la sconfitta subita nel derby contro la Sampdoria. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

SEDUTO IN PANCHINA – «Ho pensato a tante cose. Al derby, alle prossime partite… Sono arrabbiato perché siamo stati una squadra scolastica contro una squadra di adulti. La Sampdoria ha voluto distruggere il nostro gioco fin dall’inizio, giocando lentamente la palla e sfruttando il cronometro. Noi dovevamo essere più veloci, non solo in pressione ma anche con la palla tra i piedi. Potevamo anche pareggiare, ma questo non cambia. È dura salvarci, ma abbiamo l’opportunità di raggiungere il nostro obiettivo. Abbiamo perso il derby, ma dobbiamo crederci».

CRISCITO – «A Criscito ho detto che questo è il calcio, lui è un killer su rigore e a volte capita di non segnare. Il portiere ha fatto una buona parata. Quando ci sono queste situazioni, lui è uno dei migliori. Era abbattuto, il mio lavoro è quello di rialzarlo e prepararlo al meglio per le prossime partite. Cosa mi ha detto mia moglie? Sapeva quanto fosse importante per me questa partita, ma mi ha detto di rialzare la testa e pensare ai prossimi giorni».

MODULO – «Volevo più aggressività, velocità e profondità. Spesso andavamo nell’uno contro uno sull’esterno e loro ci chiudevano all’angolo per metterci in difficoltà».