Giampaolo vuole una Samp diversa: «Prima uomini, poi calciatori»

vietto
© foto www.imagephotoagency.it

Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ha parlato in conferenza stampa prima della giornata numero trentasei in Serie A: le ultimissime e le dichiarazioni in vista della sfida con il Chievo

La Sampdoria ha praticamente finito il suo campionato e anche il Chievo, ma Marco Giampaolo vuole onorare al meglio questo finale di stagione dopo la bruttissima sconfitta con goleada di sette giorni fa. Lo ha ribadito anche oggi il tecnico doriano a Bogliasco in conferenza stampa. «Noi abbiamo un duplice obiettivo, ovvero ripulirci dopo la batosta di Roma e anche consolidare la nostra classifica. Dovremo avere la forza di consolidare questo decimo posto, mi aspetto grande attaccamento dai miei e voglio pure una partita intensa a livello nervoso. Non voglio solo il risultato, penso a una grande prova sia fisicamente che mentalmente. Abbiamo il dovere di riscattare la prova di Roma, sto parlando di orgoglio personale, della difesa di una bandiera. I miei giocatori devono essere prima uomini e poi calciatori. Voglio che tirino fuori l’orgoglio dopo la bruttissima sconfitta di domenica scorsa. Chievo? So quali possono essere le difficoltà come tutte le domeniche in ogni match. A me non interessa l’avversario, voglio vedere il riscatto» è quanto ha detto lo stesso Giampaolo.