Gomez sfida l’Inter: «Sarà un match impegnativo, non pensiamo al 7-1. Spalletti? Mi voleva a Roma»

gomez, atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Alejandro Gomez, capitano e leader tecnico dell’Atalanta, ha detto la sua sulla partita contro l’Inter

E’ un’Atalanta diversa quella che si presenta a San Siro, una squadra più esperta che arriverà a Milano per giocare una partita attenta e per non ripetere il 7-1 della scorsa stagione. Un bivio importante per Gomez e compagni se la Dea vuole restare aggrappata al “treno Europa League”. Proprio l’argentino ha parlato di questo e di altro ai microfoni di Premium Sport: «E’, senza dubbio, una partita importante per entrambe le squadre. Sarà una sfida impegnativa e bella da giocare, oltre ad essere la prima del tour de force che ci attende da qui alle prossime settimane».

Il forte fantasista della Dea dichiara quindi: «Assenti? Oggi non ci sarà Mattia Caldara, però abbiamo davvero una rosa valida e ognuno sa farsi trovare pronto. Chi giocherà al suo posto farà senz’altro bene, d’altronde è giusto far riposare i calciatori dopo aver giocato tanto. Se scendiamo in campo per vendicare il 7-1? Un po’ sì, però devo dire che non ci pensiamo: diciamo che è più per i giornalisti che parlano più di quella sconfitta che del nostro quarto posto. Spalletti? Parliamo di uno dei migliori allenatori d’Europa, l’anno scorso mi voleva a Roma».