Hamsik non ha paura della scaramanzia: «Tatuaggio Scudetto? Ho lasciato uno spazio»

hamsik
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista del Napoli ha parlato dello Scudetto, dei tatuaggi e non solo. Ecco le parole di Marek Hamsik

UdineseNapoli e JuventusCrotone saranno solo l’antipasto. La portata principale, il match di cui tutti già parlano, è Napoli-Juventus, partita Scudetto in programma venerdì 1 dicembre allo stadio San Paolo. Gli azzurri guardano tutti dall’alto verso il basso e la parola Scudetto ormai non sembra più essere un tabù. Marek Hamsik, centrocampista e capitano azzurro, vuole fare la storia e ha parlato a “Radio Kiss Kiss Napoli“: «Arriva un momento importante della stagione ma ora dobbiamo pensare solo alla prossima gara con l’Udinese. Udine è un campo storicamente difficile per noi e poi loro avranno nuovo entusiasmo perché è arrivato Oddo, un nuovo allenatore».

Prosegue il centrocampista e capitano azzurro: «La sfida con la Juventus sarà molto importante ma è ancora presto per parlare di match decisivo. Noi stiamo bene e vogliamo regalare una gioia importante ai nostri tifosi. Affronteremo Udinese e Juventus e vogliamo 6 punti da queste 2 sfide! Champions? Ci crediamo, possiamo passare il turno. Andremo a Rotterdam contro il Feyenoord per vincere, sperando nel successo del City. Ottavi? Affronterei il CSKA Mosca per poi pescare avversari come il Real Madrid. Scudetto? Sarebbe qualcosa di incredibile vincere qui, tutta Napoli se lo merita. Stiamo andando bene e la strada è quella giusta. Stiamo facendo bene ma non dobbiamo montarci la testa. Tatuaggio in caso di Scudetto? Ne ho già tanti ma ho lasciato uno spazio libero…».