Connettiti con noi

Calcio Estero

«I calciatori di colore si rifiutino di giocare con la Nazionale», la proposta dell’ex Liverpool

Pubblicato

su

Inghilterra

L’ex calciatore inglese Stan Collymore ha puntato il dito contro gli insulti razzisti ricevuti dai calciatori della Nazionale inglese

Stan Collymore, ex attaccante del Liverpool e della Nazionale inglese, come riportato dall’Irish Mirror ha puntato il dito contro gli insulti razzisti ricevuti da Rashford, Saka Sancho dopo la finale dell’Europeo persa contro l’Italia.

«L’unico modo per trattare con la questione del razzismo nel calcio inglese è sequestrare il giocattolo alla gente. E non parlo del boicottaggio dei social, è qualcosa di più grande, come il rifiuto, da parte dei giocatori della nazionale maggiore di giocare le qualificazioni ai mondiali contro Ungheria, Andorra o Polonia. Siamo tutti consapevoli che sino al prossimo settembre, quando la nazionale tornerà in campo, la situazione rischia di peggiorare o di ripetersi. Finché non ci saranno conseguenze dirette per coloro che pensano sia giusto insultare qualcuno per il colore della pelle, queste persone continueranno a credere di poterla fare franca facendo quello che fanno. Mi piacerebbe leggere una nota della FA che dicesse un qualcosa come: “Contro l’Andorra, a Wembley, il 5 di settembre i giocatori di colore che rappresentano l’Inghilterra hanno deciso di non mettersi a disposizione e, per solidarietà, neanche i loro compagni di pelle bianca faranno lo stesso”».