Idea De Laurentiis: Napoli in campo con la Primavera. Giocherebbe così

de laurentiis zaccheroni
© foto www.imagephotoagency.it

De Laurentiis, dopo quanto accaduto allo Juventus Stadium, pensa ad una singolare protesta: Primavera Napoli contro Juventus

I tanto discussi rigori assegnati alla Juventus potrebbero avere delle ricadute anche sul match del ritorno: Aurelio De Laurentiis vorrebbe schierare la squadra Primavera nella semifinale che andrà in scena al San Paolo il prossimo 4 aprile. Suggestione che ha fatto salire agli onori della cronaca gli azzurrini allenati da mister Saurini. Gruppo variegato quello partenopeo, con calciatori che vanno dall’annata 1997 fino a quella 2000. Antonio Granata, capitano e uomo di esperienza della squadra, è un difensore centrale arcigno e dalla struttura fisica importante. I terzini, Schiavi e D’Ignazio, viaggiano eccome sulle bande esterne. Nel mezzo spiccano le doti da interditore di Umberto Otranto e l’eleganza di Gennaro De Simone. Ma chi promette più di tutti è Gianluca Gaetano: grande tecnica di base, capacità nel saltare l’uomo e nel trovare soluzioni balistiche di alto livello. La dipartita di Antonio Negro verso Latina ha, però, privato la squadra del suo terminale offensivo e Saurini sta puntando sul neo arrivato Leandrinho per non farlo rimpiangere. Questo, dunque, l’undici titolare da contrapporre, idealmente, alla Juventus di Allegri: Schaeper; Schiavi, Milanese, Granata, D’Ignazio; Acunzo, Otranto, De Simone; Liguori, Leandrinho, Gaetano. Il Napoli del futuro passa dai loro piedi. Ma probabilmente non a cominciare da Napoli – Juventus, visto che l’art. 48 parla di obbligo di ogni singola società di schierare, in partite ufficiali, la formazione migliore possibile.