Immobile bomber d’Europa: rimpianto Juve tra Primavera e mercato

© foto www.imagephotoagency.it

Ciro Immobile punisce la Juventus con una doppietta ripetendosi come in Supercoppa Italiana: bomber d’Europa con 15 reti, la Juve lo rimpiange?

E’ un Ciro Immobile scatenato quello visto in casa Lazio. La doppietta di oggi all’Allianz Stadium fa compiere un’impresa storica ai biancocelesti vincendo in casa della Juventus. Tre punti d’oro per la squadra di Simone Inzaghi che ripete quanto fatto ad agosto in Supercoppa Italiana, ancora una volta grazie a due reti siglate dal bomber di casa. Per giunto in casa bianconera dove la Juve non aveva ancora subito gol in questa stagione e in cui non perdeva da 782 giorni. Sono quindici le reti stagionali di Immobile nel 2017/2018, undici in campionato: per il momento è il bomber più prolifico nei top 5 campionati europei. E oggi ha punito la sua ex squadra, la Juventus, dopo averlo fatto in passato già con la maglia del Genoa in Serie A.

L’attaccante della Lazio ha commentato con queste parole la vittoria in trasferta sulla Juventus ai microfoni di Premium Sport: «C’era molta ansia nel finale per dover aspettare la decisione dell’arbitro dopo una partita giocata al massimo delle nostre forze. Per fortuna dopo ci ha pensato Strakosha con quella parata e siamo riusciti a portare i tre punti a casa. C’è un motivo se la Juve qui non perde mai e solo una grande squadra come la nostra poteva battere questa formazione, siamo stati eccezionali. Se la Juve mi ha lasciato andare via troppo presto? Non guardo al passato ma mi godo questo magnifico presente e guardo al futuro».

Da bomber d’Europa questo Ciro Immobile rappresenta un rimpianto per la Juventus? Cresciuto nel settore giovanile bianconero dopo averlo preso dal Sorrento, Immobile ha trovato pochissime presenze nella sua prima fase della carriera, solamente tre, ma spesso e volentieri il suo ritorno alla Juventus era una possibilità di calciomercato. Già nel 2012/2013, così come nell’estate della cessione di Alvaro Morata al Real Madrid, poi scartato per altri profili sul calciomercato. Alla fine non se ne è mai fatto più nulla, un ritorno alla casa madre mai concretizzato. E, forse, da questa sera, con un pizzico di rimpianto in più per ciò che poteva essere e non è stato.