Connettiti con noi

Hanno Detto

Infortunio Chiesa, parla l’ortopedico: «Al Mondiale potrà essere al top»

Pubblicato

su

Chiesa
Ascolta la versione audio dell'articolo

L’ortopedico Zanon ha parlato dei tempi di recupero di Federico Chiesa dopo l’infortunio

Giacomo Zanon, consulente ortopedico esterno dell’Atalanta, specialista del ginocchio e responsabile del progetto sport med del gruppo Habilita, in una intervista a La Gazzetta dello Sport ha parlato dei tempi di recupero di Federico Chiesa dopo l’infortunio.

RECUPERO – «Sei mesi sono il minimo sindacale, poi ce ne vogliono altri tre perché torni il giocatore di prima. Nove mesi è un periodo congruo per essere lo stesso calciatore pre infortunio. Un vecchio studio fatto in collaborazione con l’Uefa dimostrò che più lungo è il percorso riabilitativo tanto è migliore il risultato. Accelerare la riabilitazione non porta lontano per due motivi: la possibilità di recidive di lesione legamentosa e la necessità di ricostruire la muscolatura, per cui ci vogliono 2-3 mesi, anche per prevenire altri infortuni».

MONDIALE – «Può farcela? Direi di sì. Se tutto filerà liscio, a luglio farà la preparazione con la Juve e tra 10 mesi può essere a un buon livello».

LEGGI L’INTERVISTA INTEGRALE SU JUVENTUS NEWS 24