Connettiti con noi

Coppa Italia

Inter, Conte si sfoga: «Cessione? Il progetto è finito ad agosto»

Pubblicato

su

Conte a Rai Sport: le dichiarazioni post Inter-Juventus di Coppa Italia. Così il tecnico nerazzurro prima del match di San Siro

Antonio Conte ha parlato ai microfoni di Rai Sport dopo Inter-Juventus di Coppa Italia.

LEGGI LE DICHIARAZIONI COMPLETE SU JUVENTUS NEWS 24

INTER JUVE – «Nel primo tempo abbiamo fatto due regali. L’abbiamo fatta noi la partita. Abbiamo commesso due ingenuità, per il resto abbiamo fatto una grande partita. Dobbiamo essere cinici a sfruttare le occasioni. Non sarà una passeggiata al ritorno, non affrontiamo l’ultima della classe. Adesso pensiamo al campionato, poi prepareremo il ritorno di Coppa Italia».

LUKAKU – «Il ragazzo è sereno, tranquillo. Si è sempre comportato nella giusta maniera, e non si permetterebbe mai di offendere nessuno. Bisognerebbe essere più sereni tutti quanti e cercare di andare oltre. Per quanto riguarda la sua assenza e quella di Hakimi, sono due giocatori importanti per noi. La squadra ha fornito una buonissima prestazione, ma purtroppo ci sono stati due infortuni nostri che hanno permesso alla Juve di vincere la partita. È inutile attaccarsi agli assenti, chi è sceso in campo ha fatto il suo dovere. Ora bisogna preparare la partita di campionato tosta con la Fiorentina».

CESSIONE DEL CLUB – «La situazione societaria è particolare, inutile nasconderlo. Siamo partiti ad agosto con un progetto che ora si è fermato. Non mi sembra che nel primo tempo la Juventus abbia creato chissà cosa, senza i nostri due errori sarebbe stata un’altra partita».

Advertisement