Connettiti con noi

Champions League

Inter, 20 posti per la lista Champions: tre a rischio taglio

Pubblicato

su

I nerazzurri costretti a fare i conti con il Financial Fair Play: la lista Champions sarà bloccata a 20 giocatori con esclusioni pesanti

La squadra è quasi completa, ma le grane per l’Inter di Spalletti cominciano ora. Il verdetto del Fair Play Finanziario è stato chiaro: per la Champions League la rosa sarà ristretta a 22 giocatori con l’obbligo di ottenere il pareggio tra entrate e uscite. I nerazzurri dovranno quindi selezionare i propri tesserati cercando di bilanciare le entrate degli ultimi due anni con le uscite ottenute dalla squadra che giocò l’Europa League nel 2016. Ricordando però che due slot sono riservate al vivaio, ma che in compenso nella lista delle uscite possono esserci due bonus. In questo caso, a meno di una cessione di Joao Mario, si farà affidamento sui 25 milioni ottenuti da Kondogbia e ai 16 della cessione di Jovetic.

Per forza di cose, allo stato attuale, qualche big della passata stagione sarà costretto a rinunciare all’inno della Champions. Nessun problema per i due acquisti a parametro zero De Vrij e Asamoah, né certamente per il pilastro Skriniar. Nainggolan, Politano e Lautaro Martinez sono altrettanto sicuri di un posto. Ma con l’arrivo quasi imminente di Vrsaljko e Vidal, c’è il serio rischio che due tra Gagliardini, Vecino e Dalbert siano esclusi, “colpevoli” dell’esoso esborso per portarli in nerazzurro. Motivo per cui, sia l’uruguayano che l’ex Atalanta non disdegnerebbero una cessione (direzione Premier League), magari con la certezza di giocare la competizione che si sono guadagnati con fatica l’anno scorso.