Connettiti con noi

Inter News

Inter, ore caldissime per la cessione a Bc Partners: i dettagli

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

super league inter

Inter-Bc Partners: si lavora a un prestito garantito di azioni, ma la distanza tra Suning e il fondo sulla valutazione del club è ancora ampia

Secondo Gazzetta.it sono giorni cruciali per la cessione dell’Inter a Bc Partners. Si va verso la stretta finale: BC Partners ha infatti terminato la due diligence (la revisione dei conti nerazzurri), venerdì scorso è scaduta l’esclusiva e c’è ancora una distanza notevole tra l’offerta del fondo anglosassone e la richiesta di Suning.

Nel pomeriggio ci sarà una video conferenza tra Steven Zhang e gli ad Antonello e Marotta da cui arriveranno indicazioni importanti. La valutazione fatta dalla proprietà nerazzurra – che negli anni ha investito 550 milioni – è di 750 milioni più i debiti. Il fondo è ben lontano da queste cifre. Anche perché, non essendo l’Inter quotata in Borsa, uno dei nodi sul tavolo è la valutazione delle azioni.

Come uscirne? Con un prestito garantito di azioni attraverso il quale BC Partners metterebbe subito la liquidità necessaria, lasciando una sorta di maggioranza a Suning. Se però l’attuale proprietà non dovesse ripagare le azioni, queste passerebbero al fondo. E comunque, avendo dato le azioni in pegno Suning dovrà concordare la linea con chi le ha fatto il prestito. E dall’eventuale flessibilità di Suning sul prezzo di vendita dipenderà anche il margine di manovra che BC avrà per mantenere alto un progetto sportivo che, anche per la congiuntura globale, passerà dal taglio dei costi, anche spalmando dei contratti. Della cosa, per Suning, si sta occupando in questi giorni Rothschild Italia. Entro pochissimi giorni si capirà se ci sono i margini per chiudere con BC Partners o se Rothschild riaprirà ad altri fondi.

Advertisement