L’Inter è campione d’Europa in finale con il Real Madrid – 27 maggio 1964 – VIDEO

Il 27 maggio 1964 l’Inter di Helenio Herrera si impone per 3-1 sul Real Madrid di Gento e Puscas, laureandosi campione d’Europa per la prima volta nella sua storia

Ci sono squadre che hanno cambiato per sempre il modo di intendere calcio e che sono entrate nella leggenda di questo sport. Ogni storia però ha un suo fulcro, un punto di origine che ha dato il via ad una lunga serie di successi. Quello della Grande Inter guidata dal mago Helenio Herrera getta le sue fondamenta nella gara giocata al Prater di Vienna il 27 maggio 1964.

La squadra destinata a vincere tutto in Italia e in Europa negli anni a venire si forma proprio in quella finale di Coppa dei Campioni. Come in tutte le grandi sfide però, c’è bisogno di un grande antagonista che esalti le doti dell’eroe. Tuttavia un avversario più tosto di così si fa fatica a trovarlo. Di fronte infatti c’e il grande Real Madrid dei vari Puskas, Gento e Di Stefano, vincitore delle prime cinque edizioni del torneo.

L’Inter dal canto suo però può contare su una rosa davvero di altissimo livello. A guidare il gruppo ci sono due fenomeni come Sandro Mazzola, il primo falso centravanti della storia, e Luisito Suarez, geniale centrocampista spagnolo. Insieme poi ad ottimi giocatori coma Mario Corso e Jair da Costa. Tuttavia è la difesa il vero punto cardine della squadra, composta da Sarti tra i pali, Picchi come libero, Brugnich come stopper, e il capitano Giacinto Facchetti sulla fascia.

I nerazzurri infatti concedono solo un gol all’attacco dei blancos guidato dal temibile tandem Puskas-Di Stefano e si impongono con il risultato finale di 3-1. Ci pensa subito Mazzola ad aprire le marcature nel primo tempo. Nella ripresa raddoppia Milani prima del gol di Felo. Chiude poi i conti ancora Mazzola che regala così all’Inter la prima Coppa dei Campioni della sua storia.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.