Inzaghi da seconda scelta a condottiero della Lazio

inzaghi lazio
© foto www.imagephotoagency.it

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio, è l’uomo del momento in Serie A. È lui l’artefice massimo della stagione magica biancoceleste

E pensare che quest’anno avrebbe dovuto allenare la Salernitana in Serie B, mentre alla Lazio doveva esserci il Loco Bielsa. Per fortuna la questione è andata diversamente e Simone Inzaghi si è trasformato da seconda scelta a vero e proprio condottiero biancoceleste. Nuova prova del suo carisma e della sua grinta da leone è stata offerta ieri all’Olimpico dall’ex attaccante che ha praticamente giocato il derby con i suoi ragazzi. Inzaghi, come riporta il Corriere dello Sport, è un autentico trascinatore sul terreno di gioco oltre che un mago della tattica. Ieri il suo lunch match è iniziato con gli urlacci per svegliare Strakosha, colpevole di non essersi accorto dell’infortunio di Lukaku. Da lì il battibecco acceso con Dzeko, sedato dal’intervento di Orsato. Poi il rigore che avrebbe fatto gridare allo scandalo chiunque, non Inzaghi che al posto di arrabbiarsi ha tentato di calmare i suoi dicendo loro che la vittoria poteva arrivare comunque e così è stato. Tutto ciò testimonia la grande capacità dell’allenatore capitolino che a oggi sembra essere uno dei più preparati della Serie A, sia a livello tecnico-tattico sia a livello emotivo e di gestione della gara.