Juve-Carvalho si poteva fare, poi Paratici ha bloccato tutto

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Un matrimonio che si poteva concretizzare quello tra la Juventus e Carvalho. Il centrocampista piace molto ad Allegri, mentre Paratici lo ha bocciato

La Juve di quest’anno è sicuramente molto più offensiva rispetto agli anni, una modalità di gioco che deve essere ancora digerita dai suoi tifosi, scettici sulla quantità di gol subiti quest’anno. Il progetto di Massimiliano Allegri però prevedeva la composizione di un robusto centrocampo a protezione della difesa, per non spaccare la squadra in due visto il grande potenziale offensivo a sua disposizione. Fisicità che è stata trovata in Blaise Matuidi, subito entrato perfettamente negli ingranaggi del centrocampo bianconero tanto che quando non è sceso in campo, la sua assenza si è fatta sentire.

Ma il francese ex PSG non era il primo nome sulla lista di Allegri, i desideri del tecnico infatti portavano ad altri profili come Matic e N’Zonzi, a lungo trattati durante l’estate e non acquistati per una ragione prettamente economica, mentre invece William Carvalho, pupillo dell’allenatore, non è stato prelevato per una divisione di opinioni all’interno della società. Il centrocampista portoghese infatti, nonostante l’apprezzamento di Allegri non ha ottenuto il gradimento di Paratici e della dirigenza juventina, che lo ritengono ancora troppo lento e poco maturo per gli standard da titolare che avrebbe richiesto un tale investimento a centrocampo. I 40 milioni richiesti dallo Sporting, rimangono una cifra che la Juve spenderebbe solo per un top player già affermato a livello mondiale (Matuidi) o un presunto tale. Non si può parlare di rimpianto per la Juventus ma sicuramente un giocatore di questo calibro avrebbe fatto comodo nella rosa di Allegri.