Juve-Roma, Zebina: «Juve imbattibile, Matuidi uomo-chiave». E su Zidane…

Juve-Roma, Zebina: «Juve imbattibile, Matuidi uomo-chiave». E su Zidane…
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex giocatore della Juventus, Jonathan Zebina, ha espresso la sua opinione sulla squadra di Allegri, che affronteranno la Roma nel posticipo

Jonathan Zebina forse non è il giocatore più talentuoso ad aver vestito la maglia della Juventus. Sicuramente, però, era fedele alla causa bianconera, tanto da aver scelto di restare nel 2006, nonostante la retrocessione punitiva in Serie B. Ecco le parole del francese in vista dell’impegno casalingo degli uomini di Allegri, che ospiteranno la Roma:«Secondo me sarà una sfida molto difficile per la Roma. La Juventus, in casa sua, è quasi impossibile da battere e sta vivendo un momento molto positivo. Risultato? Onestamente ci sono poche possibilità per i giallorossi, anche se nel calcio tutto può sempre succedere». Il doppio ex, inoltre, ha votato a sorpresa Blaise Matuidi come uomo-chiave della sfida:«Penso che i grandi nomi, in questo tipo di sfide, possono sempre esaltarsi nelle grandi partite. Si fanno i nomi di Ronaldo e Dzeko, ma io vedo molto bene Matuidi. Allegri non rinuncia mai a lui, per me non è una grossa sorpresa anche perché al PSG era arrivato a fine ciclo soltanto perché non stava giocando bene. Invece a Torino si è rilanciato, ha trovato un ambiente che lo ha supportato e sta dimostrando ancora più qualità. E’ un giocatore indispensabile». Infine, Zebina parla della possibilità di approdo sulla panchina della Juventus di Zinedine Zidane, in caso di divorzio con Allegri:«Zidane? Siamo tutti curiosi di vedere quel che potrà fare dopo il Real Madrid. Con i Blancos ha vinto tre Champions di fila e questa è un’impresa che in pochi riescono ad ottenere. Arrivare eventualmente dopo Allegri con alcuni giocatori chiave da sostituire non sarebbe semplice, in più il contesto sarebbe molto differente dal precedente. Negli anni scorsi potevamo pensare che la Juve sarebbe stata meno forte, ma invece migliora sempre ogni anno e lo vedrei bene in una piazza come Torino che punta sempre a vincere».