Milan, nuova offerta per Kalinic ma l’ok è un gioco di incastri

kalinic
© foto www.imagephotoagency.it

Il centravanti della Fiorentina rimane nel mirino del Milan. Kalinic ai rossoneri: affare possibile ma solo grazie a un gioco di incastri

«Nikola è legato alla Fiorentina ma se vuole andare via deve uscire allo scoperto e deve chiederci di andare via». Ha parlato così Pantaleo Corvino, uomo mercato della Fiorentina. Kalinic considera conclusa la sua esperienza a Firenze e dopo due anni in viola vorrebbe cambiare aria. Il centravanti croato è pronto all’addio, sulle sue tracce c’è il Milan. I rossoneri sperano di piazzare l’ennesimo colpo di un mercato scoppiettante ma non sarà semplice. Secondo il “Corriere della Sera” il Milan ha presentato un’offerta da 22 milioni di euro e ha proposto alla Fiorentina anche una serie di contropartite, tra cui Lapadula e Bertolacci. I due giocatori piacciono ai viola ma Corvino preferisce trattare senza l’inserimento di contropartite. La Fiorentina pretende 30 milioni di euro cash e subito, senza dilazioni. Difficile ottenere qualcosa del genere in Italia. Attenzione però agli incastri. Il Milan sta per cedere Lapadula al Genoa e potrebbe lasciar andare Bacca, cercato dal Marsiglia. Con l’arrivo di Lapa alla corte di Juric, Preziosi darebbe il via libera a Simeone Jr, grande obiettivo dei viola per il dopo Kalinic. La Fiorentina, a sua volta, darebbe l’assenso alla partenza del croato. Il valzer delle punte sta per iniziare.