Juventus: rilancio per Keita, Lazio ferma. Cuadrado per ora non si muove

keita lazio-torino
© foto www.imagephotoagency.it

La Juventus prepara il rilancio per Keita: crocevia la Supercoppa Italiana del 13 agosto. Il presidente della Lazio Lotito smentisce ogni voce di calciomercato, i bianconeri trattengono Cuadrado in attesa di sviluppi

La telenovela estiva (l’ennesima) riguardante Keita Baldé non è ancora giunta a conclusione e, con tutta evidenza, potrebbe non arrivare mai a un lieto fine di questo passo. Di certo un punto di svolta arriverà il prossimo 13 agosto, quando è prevista la finale di Supercoppa Italiana a Roma tra la Juventus e la Lazio. I bianconeri ormai sono certi di affondare il colpo sull’attaccante senegalese che, dopo aver rifiutato il rinnovo di contratto (scadenza 2018) con i biancocelesti, si è di fatto accordato con la Juve rifiutando ogni altra proposta di calciomercato (dal Milan all’Inter, passando per il Napoli e proposte estere come quelle inglesi o dal Monaco). Resta l’enigma legato alla volontà del presidente laziale Claudio Lotito di cedere Keita ad un prezzo di favore: i 30 milioni chiesti dalla Lazio al momento sono davvero troppi per la Juve, ma Keita non recede dalla sua posizione iniziale (leggi anche: Lazio, Keita ha deciso: vuole soltanto la Juventus).

Proprio il 13, per esempio, nell’incontro tra bianconeri e biancocelesti (prima o immediatamente dopo la finale di Supercoppa) potrebbe arrivare un rilancio da parte della dirigenza juventina: Beppe Marotta dovrebbe mettere sul piatto, riportano le indiscrezioni, circa 20 milioni di euro più altri 5 di bonus. Si tratterebbe di un’offerta molto vicina alle ultime richieste laziali. Lotito però ha già fatto sapere di non gradire contropartite (da Stefano Sturaro a Tomas Rincon fino a Marko Pjaca).

??

A post shared by Keita Balde Diao (@keitabalde14) on

Calciomercato Juventus: va bene Keita, ma Cuadrado resta

La situazione resta di per sé complessa, inutile scrivere altrimenti. Lotito stesso ha voluto smentire seccamente le ultime voci, affermando: «Non è vero niente, lo fanno apposta a fare uscire queste notizie. La proposta della Juventus non arriva nemmeno a 15 milioni di euro». Sarà anche per questo motivo che, ad oggi, la dirigenza bianconera ha bloccato ogni trattativa di cessione per Juan Cuadrado, esterno finito recentemente nel mirino della Roma, ma poco prima pure del Milan e di alcuni club esteri (dal Paris Saint-Germain all’Arsenal). Il colombiano resta un elemento fondamentale dello scacchiere tattico di Massimiliano Allegri ed è anche vero che, per venderlo, la Juve chiede circa 30 milioni di euro, cifra che al momento nessuna squadra avrebbe messo sul piatto. Senza l’arrivo di un sostituto come Keita, poi, è chiaro che la volontà juventina resta quelle di tenerlo.

Attenzione però, perché anche dando per scontato (e non lo è) l’arrivo di Keita in bianconero entro la fine di questo mese, Cuadrado potrebbe rimanere comunque agli ordini di Allegri, alternandosi proprio con il senegalese. La scelta di non cedere l’ex Fiorentina non sarebbe insomma dettata del tutto dalla trattativa con la Lazio legata a Keita, quando a fattori tattici e, a quanto pare, economici: senza offerte all’altezza, nessuno va via.