Connettiti con noi

Hanno Detto

Kjaer: «L’unica cosa che conta è che Eriksen stia bene. I ricordi…»

Pubblicato

su

eriksen

Simon Kjaer, difensore del Milan, è tornato a parlare di Eriksen e di quanto accaduto durante Euro 2020

Sono ormai passati quasi tre mesi da quel terribile sabato in cui si disputò Finlandia-Danimarca. Quel pomeriggio di giugno, infatti, è ricordato per le ore di terrore vissute a causa del malore subito da Christian Eriksen.

Il capitano della Danimarca e difensore del Milan, Kjaer, è tornato a parlare dell’accaduto in un’intervista concessa a Sport Bild:

PENSIERI – «C’è un giorno, forse due, in cui non ci penso. Non più. È diventato parte di noi. Quando c’è stata la partita contro la Scozia per le qualificazioni ai Mondiali, siamo entrati al Parkenstadion in circostanze normali, ma poi sono riaffiorati i brutti ricordi. Ho dovuto procedere passo dopo passo. Prima durante il riscaldamento, poi durante l’esecuzione, poi con l’inno – tutto mi ha scioccato un po’ personalmente. Ma quando abbiamo iniziato a giocare, la sensazione era simile a quella che abbiamo visto contro Belgio e Russia agli Europei: in questo stadio ti sentirai al sicuro e protetto come in nessun’altra parte del mondo».

SPERANZA – «L’ho detto centinaia di volte e lo dirò altre centinaia di volte: l’unica cosa che conta è che Christian stia bene. Tutto il resto non è importante per me».