Koulibaly, niente sconto: ricorso respinto dalla Corte, le motivazioni

Koulibaly, niente sconto: ricorso respinto dalla Corte, le motivazioni
© foto www.imagephotoagency.it

Kalidou Koulibaly non sarà presente contro la Lazio: la Corte d’Appello ha infatti rigettato il ricorso presentato dal Napoli

Nessun sconto per Kalidou Koulibaly. La 1ª Sezione della Corte d’Appello Nazionale della FIGC, infatti, ha respinto il ricorso presentato dal Napoli contro la squalifica inflitta al difensore azzurro, espulso nel finale del match contro l’Inter. Il senegalese, dunque, salterà anche la sfida di domenica contro la Lazio. Il giocatore era presente, accompagnato dal legale del club Mattia Grassani e dal presidente Aurelio de Laurentiis. Il Napoli, dunque, domenica sera dovrà a fare a meno del forte difensore centrale.

La Corte, presieduta da Piero Sandulli, ha quindi reso note le motivazioni che l’hanno indotta a rigettare il ricorso riguardante il centrale senegalese: «In primo luogo, – hanno scritto i giudici nella sentenza – vista la straordinarietà e l’eccezionalità della fattispecie, la Corte ritiene ammissibile il ricorso, nonostante lo stesso sia avverso la sanzione di una sola giornata di squalifica».

«Nel merito, la Corte, – si legge nelle motivazioni della decisione – esaminati gli atti, rileva, in primo luogo, come il comportamento sanzionato, seppur avvenuto nell’ambito di una situazione ostile per il Sig. Koulibaly, a causa dei cori razzisti che hanno caratterizzato la suddetta gara, debba necessariamente essere ritenuto come irriguardoso nei confronti dell’Arbitro». Da cui la scelta di rigettare il ricorso del Napoli.

SALVINI IRONIZZA SU KOULIBALY: «SQUALIFICA? MAGARI VIENE AL MILAN»