La Sampdoria snobba Sneijder: decisivo quel precedente con l’Inter

sneijder olanda
© foto www.imagephotoagency.it

La squadra blucerchiata cambia rotta nella trattativa che stava riportando in Italia Wesley Sneijder

Si è bloccato, forse definitivamente, la trattativa per portare Wesley Sneijder alla Sampdoria. Ma a dire di non non è stato il giocatore ma l’allenatore doriano Marco Giampaolo. L’olandese in queste ore sta trattando la rescissione con il Galatasaray e tramite il suo agente Guido Albers aveva fatto sapere alla società blucerchiata che era disposto a tagliarsi l’ingaggio del 70%. Al suo rientro in Italia avrebbe percepito 2 milioni di euro a fronte dei 5 che prendeva in Turchia. A frenare la trattativa sarebbe stato il carattere “troppo forte” di Sneijder. Il ds Osti e l’allenatore hanno preferito evitare di avere una personalità così ingombrante nello spogliatoi della Sampdoria, che vive di equilibri sottili. A Genova vorrebbe evitare un nuovo caso Cassano che spacchi lo spogliatoi e crei agitazione in una stagione che si annuncia importante in casa blucerchiata.

Lo stesso Sneijder non ha precedenti felici in quanto a rapporti con i compagni: nel giudizio della dirigenze sampdoriana sarebbe stato decisivo anche il comportamento dell’olandese durante il suo ultimo periodo all’Inter quando entrò in rotta con il gruppo degli argentini. Inoltre il suo stipendio oneroso avrebbe potuto generare qualche malumore nel gruppo di giocatori già presenti in rosa.  La decisione sembra essere irrevocabile e sarà comunicata a breve all’entourage del giocatore.