Maldini contro i milanisti: «Donnarumma? Basta con la storia del tradimento»

maldini
© foto www.imagephotoagency.it

Paolo Maldini interviene sulla vicenda di calciomercato relativa al rinnovo di Donnarumma col Milan. Secco il giudizio dell’ex capitano contro stampa (e tifosi?): «Gigio deve scegliere con la sua testa»

Paolo Maldini invita a Gianluigi Donnarumma a scegliere, ma a farlo senza condizionamenti. Non tanto quelli del suo procuratore, Mino Raiola, di cui si è ampiamente parlato in tema di mercato negli ultimi mesi. Quanto proprio quelli dei tifosi, della stampa e, probabilmente, del Milan stesso. Secondo l’ex capitano rossonero, una delle ultime bandiere del nostro calcio, nessun giudizio deve portare Donnarumma a non pensare con la sua testa. «Donnarumma deve decidere da solo. Essere libero di farlo. Lasci stare la storia del sulla bandiera o sul tradimento – le parole di Maldini nel corso di una intervista a La Stampa . Se è sereno a Milano, rimanga a casa sua». Se invece non lo è, vada via. Chiaro che un ruolo fondamentale, Maldini non lo dice, ma ce l’ha anche lo stesso Raiola. La storia della bandiera o del tradimento, però, è una invenzione di stampa e tifosi, non di altri.

Maldini su Donnarumma: «All’inizio ero scettico»

«Stiamo parlando di un ragazzo fenomenale! Impressionante come giocatore, sorprendente per la freddezza con la quale si è preso la porta del Milan – continua Maldini – . Sinisa Mihajlovic (ex allenatore del Milan, ndr) mi diceva che lo avrebbe fatto esordire in Serie A. Io ero scettico, ma aveva ragione lui». Donnarumma oggi dovrebbe far sapere al Milan la sua sul rinnovo di contratto (qui le ultime: Calciomercato Milan: nuovo incontro per Donnarumma). Riguardo invece al suo di futuro, Maldini non dice molto. Per il momento si limita a strizzare l’occhiolino alle eventuali offerte arrivate da FIGC e CONI. Ottimo invece il giudizio sui giovani del movimento italiani. A pochi giorni dall’inizio dell’Europeo Under 21, secondo Maldini, gli Azzurrini hanno ottime chance di lasciare un’impronta forte. Quando alla nazionale maggiore invece, a settembre l’incontro con la Spagna dirà molto. Un uomo chiave secondo l’ex milanista? Marco Verratti.

@virginradioit con mio fratello @ringodj

A post shared by Paolo Maldini official (@paolomaldini) on