Connettiti con noi

Calcio Estero

Manchester United, vietate le trasferte al tifoso influenzato

Pubblicato

su

Manchester United Juventus schweinsteiger

Il fan di lungo corso del Manchester United costretto a saltare la trasferta di Hull per influenza. Non annulla il biglietto e il club gli vieta per un anno di acquistare i tagliandi per i match fuori casa

Una distrazione che è costata cara al super tifoso del Manchester United Greame Clarke, costretto a saltare la trasferta dei Red Devils in casa dell’Hull City a causa dell’influenza che lo ha bloccato a letto. Il cinquantottenne fan di lungo corso aveva infatti acquistato due biglietti per il match, uno per lui e uno per suo figlio Callum, che invece ha assistito comunque alla sfida.

I FATTI – Il club però non ha preso bene l’assenza di Clarke e così, come riportato dalla Gazzetta dello Sport, cinque giorni dopo la dirigenza del Manchester United gli ha inviato una lettera avvertendolo della decisione di escluderlo dalla possibilità di acquistare i biglietti per le partite in trasferta per ben un anno. L’uomo ha subito replicato con un’email nella quale spiegava le motivazioni della sua assenza, ma qualche giorno dopo, sempre con una lettera, il responsabile della biglietteria del Manchester United, Sam Kelleher, ha confermato la decisione.

LA LETTERA – Queste le motivazioni contenute nella lettera inviata da Kelleher: «Comprendiamo la sua impossibilità a presenziare all’incontro, ma non avendo annullato il suo biglietto, noi non abbiamo potuto assegnarlo ad un altro tifoso. Il Club lavora alacremente per riuscire a vendere tutti i tickets a disposizione per i match in trasferta quindi, dopo aver rivalutato la sua posizione, le confermiamo il divieto di acquistare tagliandi per i match fuori casa per i prossimi dodici mesi».

UNA VITA PER LO UNITED – Una severa punizione che secondo il figlio di Clarke, Callum, potrebbe rischiare di far cadere il padre in depressione: «Sono molto dispiaciuto. Mio padre, che è proprietario di un pub, sta per andare in pensione ed assistere alle partite della sua squadra del cuore è l’unico passatempo che ha. Vive per il Manchester United, questa punizione rischia di rovinargli il futuro».