Mancini ct dell’Italia? «Nessun accordo, ma adesso possiamo trattare»

Iscriviti
mancini
© foto www.imagephotoagency.it

La conferma indiretta di Roberto Mancini: sarà lui il prossimo commissario tecnico della Nazionale Italiana dopo l’addio allo Zenit San Pietroburgo?

Da ieri sera è stato annunciato che Roberto Mancini non sarà più l’allenatore dello Zenit San Pietroburgo. E’ arrivata l’ufficialità da parte del club russo che ha dato il via libera a Mancini per diventare nuovo commissario tecnico dell’Italia. Quest’oggi Mancini ha guidato i suoi nel 6-0 sullo SKA Khabarovsk e a fine partita ha rilasciato alcune dichiarazioni sul suo futuro: «Vorrei ripetere ancora una volta che è stata esclusivamente una mia iniziativa. Ci ho pensate per molto tempo e la decisione, assolutamente non facile, è stata fatta innanzitutto per motivi personali. I miei calciatori non sapevano nulla tre mesi fa circa il mio addio. Probabilmente hanno iniziato a pensarci negli ultimi dieci giorni, quando i media hanno iniziato a parlare di una mia possibile partenza. Ma loro hanno sentito direttamente da me che avrei lasciato il club questo mattina».

Quando gli è stato chiesto del futuro in Nazionale, Mancini ha rifiutato di confermare che sarà quella la sua prossima destinazione: «Al momento non c’è assolutamente nessun accordo con la Nazionale. Sarebbe stato sbagliato trattare fino al momento in cui avevo un contratto con lo Zenit. Sarebbe stata una mancanza di rispetto per le regole e oggi non posso confermare che sarò il prossimo ct dell’Italia. In diverse interviste ho detto che sarebbe stato stimolante e da oggi potrò entrare in trattativa con la Nazionale».