Mercato Inter: a gennaio sarà ancora autofinanziamento. ‘Colpa’ di Thohir

zhang inter
© foto www.imagephotoagency.it

Suning non può spendere sul mercato. I nerazzurri pagano ancora gli accordi di Thohir. Mercato Inter: a gennaio sarà autofinanziato

I tifosi dell’Inter possono sorridere a metà: Suning continuerà ad investire nell’Inter ma non lo farà, o meglio, non potrà farlo, nel mercato di gennaio. I nerazzurri non potranno contare sul patrimonio di mister Zhang in vista del calciomercato invernale a causa delle imposizioni del Fair Play Finanziario. Con l’appoggio del Governo (il 18 ottobre il partito comunista detterà le regole), Suning può infatti ragionare e investire concretamente su strutture e infrastrutture, sui progetti relativi allo stadio e a un nuovo centro sportivo per il settore giovanile stile Real Madrid ma non può investire sui calciatori.

I paletti imposti dal Fair Play Finanziario e firmati da Erick Thohir durante la sua gestione impongono un mercato di gennaio ancora autofinanziato perché i nerazzurri dovranno puntare al pareggio di bilancio, come da accordi. A gennaio, secondo “La Gazzetta dello Sport“, senza uscite non ci saranno acquisti perché si investirà ciò che si incasserà. Ausilio e Sabatini, forse, potranno contare su 5-6 milioni per chiudere eventuali prestito con diritto di riscatto. Per questo resta viva l’ipotesi che porta a Ramires, centrocampista di proprietà dello Jiangsu Suning che può arrivare in prestito gratuito.